Recensione Libro “Novemila giorni e una sola notte”

Trama Un romanzo che si racconta attraverso le lettere dei suoi protagonisti.
Recensione Libro “Novemila giorni e una sola notte”

Prezzo: € 16,00

Di cosa parla “Novemila giorni e una sola notte” di Jessica Brockmole

“Novemila giorni e una sola notte” di Jessica Brockmole è un libro di cui in questi giorni si sta molto parlando in rete, spinto dalla casa editrice che crede che questo romanzo abbia i requisiti per diventare un successo editoriale.

“Novemila giorni e una sola notte” è un romanzo epistolare attraverso cui la scrittrice Jessica Brockmole racconta di amore, di separazione, di speranza.

Un giorno Margaret trova una lettera d’amore appartenuta a Elspeth, sua madre, indirizzata a Sue, da parte di un americano di nome David.
Da questa lettera, la protagonista de “Novemila giorni e una sola notte” cerca di ricostruire la vita della madre, di cui conosce ben poco.
Margaret vuole scoprire il segreto della madre, ciò che nasconde e capire chi sono i due protagonisti delle lettere.

“Novemila giorni e una sola notte” è un libro ricco di sentimenti, fatto di lettere che si susseguono e parlano da sole, senza bisogno di essere introdotte o spiegate. La storia narrata si svolge tra la prima e la seconda guerra mondiale, periodo che fa riaffiorare molte paure nei personaggi.

“Novemila giorni e una sola notte” di Jessica Brockmole è un libro che fonde coinvolgimento, segreti, speranze e valori attraverso semplici lettere d’amore.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!