Recensione Libro Novus Ordo Sonata in La minore rosso

‘Sono un Cavaliere e un servo dell’Equilibrio’ risposi con la voce a mia sorpresa ridotta a un sussurro. ‘E un peccatore reo’.
Recensione Libro Novus Ordo Sonata in La minore rosso

Prezzo: € 13,60

Di cosa parla Novus Ordo Sonata in La minore rosso di Andrea Razzino

Il libro pubblicato dalla casa editrice Kimerik, Novus Ordo Sonata in La minore rosso di Andrea Razzino è un fantasy, con elementi fantascientifici, pieno di mistero e lati oscuri da svelare, una storia imbrigliata a magie affascinanti, cavalieri, streghe e l’occhio vigile della Santa Inquisizione.

Alla base del romanzo Novus Ordo vi è l’immortale lotta tra Bene e Male, un evergreen per la letteratura fantasy, che poggia le sue basi su questo tema ampiamente utilizzato dagli scrittori ma sempre con risvolti diversi e intriganti.

Un libro di avventura ambientato nell’Ottocento, una storia dove le emozioni si alternano all’indistinto che avanza e che può ribaltare le carte in tavola. Leggendo il romanzo di Razzino si ha la chiara impressione che oltre a esserci una trama con tutti i crismi per interessare, il romanzo abbia anche le radici ben impiantate nella Storia, studiata dallo scrittore e analizzata affinché tutto appaia credibile e non raccontato con superficialità.

L’autore ci introduce subito nella storia raccontandoci del suo viaggio per giungere al castello dei duchi Mansaldi. La descrizione del percorso compiuto per arrivare fin lì e del luogo che accoglie il castello è talmente minuziosa che al lettore sembrerà di trovarsi in quell’ambiente e tra quella gente. Da questo momento in poi la missione del protagonista può cominciare…

Dopo aver conosciuto la nascita del castello e degli abitanti che si sono succeduti dalla voce stessa del duca, si comincia a svelare lentamente ciò che con il suo fascino e mistero potrebbe accadere. Bisogna procedere nella lettura perché i sospetti del lettore non fanno la storia, è necessario lasciarsi condurre dall’autore per capire dove voglia portarci.

Procedendo si ha l’impressione che Andrea Razzino abbia voluto lasciare lungo il percorso degli indizi, ma per quanto si capisca la sua intenzione, non è facile comprendere quale sarà l’evoluzione del racconto. Mentre i dubbi del protagonista si sommano e si chiariscono delineandogli un primo quadro della situazione, il lettore resterà spiazzato ma desideroso di procedere. Questa curiosità che suscita il libro è indubbiamente la qualità migliore di Novus Ordo Sonata in La minore rosso.

Il libro avanza con incantesimi, l’enigma che resta celato, la missione da portare a termine del protagonista nonostante le difficoltà che gli si parano dinanzi, l’esplorazione dei luoghi per scovare la verità, la scoperta di nuovi dettagli da ricollegare ai precedenti per arrivare alla conclusione e il lettore avrà sempre nuovi dettagli su cui riflettere fino a quando non conoscerà l’epilogo.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!