Recensione Libro “Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili”

In fondo essere ingiustamente cacciata per l’insipienza di esaminatori dalla vista corta è successo ad altri ben più meritevoli di me… Walt Disney, per esempio, aveva da poco cominciato a lavorare come disegnatore di fumetti per un giornale, quando venne licenziato a causa di ‘Mancanza di idee e di immaginazione’.
Recensione Libro “Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili”

Prezzo: € 17,00

Di cosa parla “Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili” di Paola Calvetti

Il romanzo “Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili” di Paola Calvetti, pubblicato da Mondadori, è un libro che si legge con voracità, mentre ci si addentra nella storia con la protagonista, che affronta la sua breve avventura.

Olivia è una ragazza “creativa” e intelligente, che pochi giorni prima del Natale viene licenziata da un lavoro che la rendeva già abbastanza precaria e che era mal pagato. In tempi difficili sembra non esserci umanità e l’unica spiegazione che le viene concessa è che la crisi sta facendo i suoi danni.

Olivia accetta senza discutere il suo licenziamento e rifugiandosi in un bar tabaccheria inizia a tirare le somme della sua vita e a stilare elenchi su come risparmiare per poter continuare a vivere sperando di non dover tornare a casa dalla mamma.

Il momento delicato che deve affrontare la protagonista del romanzo “Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili”, appare a un primo sguardo come una sconfitta, ma si dimostra essere un attimo di riflessione importante attraverso cui ricostruire la propria vita.

Olivia trova inizialmente conforto nella gentilezza del cameriere del bar che sembra capirlo nonostante i due si scambino poche parole, mentre lei ancora non sa che la sua esistenza è legata a quella di Diego, un ragazzo che neanche conosce.

“Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili” di Paola Calvetti è un libro che sa far riflettere il lettore, che cerca di mandare segnali importanti affinché ognuno si ritrovi nella storia. La Calvetti riesce a rapire l’attenzione descrivendo quello che molti giovani si trovano a vivere in questo momento storico difficile, spesso con tormento, ma lo fa attraverso parole ironiche, battute e aneddoti che lasciano un segno di speranza… per qualche attimo regala spensieratezza.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!