Premio Strega 2010: ed è già polemica

I possibili candidati al Premio Strega 2010
Premio Strega 2010: ed è già polemica

Chi sarà il vincitore del Premio Strega 2010?

Non sono ancora usciti i nomi dei finalisti del Premio Strega 2010 che già circolano le polemiche, quest’anno meno delle altre edizioni, ma sempre sugli stessi argomenti.

Le penalizzate sono sempre le piccole e medie case editrici che non riescono a farsi spazio in mezzo ai grandi editori. E’ forse questo il motivo per cui case editrici come la Marcos Y Marcos e la Fandango non hanno ancora deciso se partecipano o meno al tanto ambito Premio Strega?

In ogni caso le prime indiscrezioni ci sono già e si fanno i nomi dei possibili vincitori.
Primo su tutti Walter Veltroni con il romanzo “Noi”
della Rizzoli, ma pochi giorni fa l’ex leader del Pd ha annunciato che rinuncia alla candidatura al Premio Strega 2010 proprio per evitare polemiche.

A questo punto restano in gara “Acciaio” di Silvia Avallone, un romanzo che sta facendo parlare molto e bene di questa scrittrice esordiente, e Alessandro D’Avenia, altro scrittore esordiente, con il libro “Bianca come il latte e rossa come il sangue” della Mondadori, scrittore che è stato paragonato, per stile e comunicabilità, a Paolo Giordano, vincitore del Premio Strega 2008 con “La solitudine dei numeri primi”.

Altri possibili candidati, sempre del gruppo Rizzoli, sono Emanuele Trevi con “Il libro della gioia perpetua” e Silvia Ballestra con “I giorni della rotonda”.

Secondo le indiscrezioni del Corriere della Sera, la Mondadori potrebbe puntare su un altro romanzo molto atteso, in uscita a marzo, dal titolo “Canale Mussolini” di Antonio Pennacchi.

I libri di cui abbiamo appena parlato sono i possibili candidati al Premio Strega 2010. Quelli che invece sembrano essere i romanzi che sicuramente parteciperanno al Premio sono: “Pozzoromolo” di Luigi Romolo Carrino con la Meridiano Zero, “Non resterà la notte” di Giacomo Lopez pubblicato dalla Marsilio e “The father. Il padrino dei padrini” dell’esordiente Vito Bruschini con la Newton Compton.

Ma non sono escluse partecipazioni meno eclatanti come quelle dello scrittore campano Andrej Longo con il giallo “Chi ha ucciso Sarah?” pubblicato da Adelphi (gruppo Rizzoli), il regista Paolo Sorrentino con il libro “Hanno tutti ragione” pubblicato da Feltrinelli, Matteo Nucci con “Sono comuni le cose degli amici” edito da Ponte alle Grazie e Sebastiano Mondadori con “Un anno fa domani” pubblicato da Instar, un editore indipendente.

Non resta che aspettare i reali candidati e la proclamazione del vincitore del Premio Strega 2010.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!