La donna della panchina
La donna della panchina

Recensione Libro “Quel che ora sappiamo”

Ogni cosa aveva un profilo tagliente, una sagoma più definita. Le cose spiccavano sullo sfondo, come se fossero separate, distinte; come se il mondo avesse perso all’improvviso ogni coerenza.
Senza di te
Recensione Libro “Quel che ora sappiamo”

Prezzo: € 12,50

Di cosa parla “Quel che ora sappiamo” di Catherine Dunne

La scrittrice irlandese Catherine Dunne è sempre stata capace di ritrarre perfettamente scene vissute dalle donne entrando nella loro parte più intima. Molti sono stati i suoi successi, in particolare il romanzo “La metà di niente”. Questa volta ci racconta un evento drammatico che infligge il suo colpo a una famiglia.

La casa editrice Guanda ha pubblicato “Quel che ora sappiamo”, un piccolo gioiello, in cui si parla di emozioni contrastanti e soprattutto di bullismo.

La storia è raccontata da vari punti di vista e dà, quindi, una prospettiva più ampia di ciò che viene narrato. Daniel è un adolescente talentuoso, che sembra perfetto, figlio unico ma con tre sorellastre frutto del precedente matrimonio del padre.

Caldo amaro

Un giorno il ragazzo viene trovato morto nella sua casa, si è impiccato e per i genitori è un trauma insuperabile. Non si erano mai accorti di un suo possibile malessere. I genitori, Patrick ed Ella, si sentono terribilmente colpevoli di ciò che è accaduto e vogliono capire ciò che gli era sfuggito fino a quel momento.

Iniziano una ricerca dolorosa di indizi, che li porterà a scoprire quanto crudeli possano essere dei giochi psicologicamente violenti fatti dai ragazzi.

“Quel che ora sappiamo” è un libro intenso, che non si ferma mai all’apparenza, ma approfondisce ogni sfumatura del carattere dei personaggi, delle situazioni e dei sentimenti. Nel romanzo, che pone al centro della storia la sofferenza taciuta di un adolescente, la Dunne ritrae perfettamente la vita di questa famiglia logorata dal lutto e da tante piccole crepe che si sono create negli anni.

“Quel che ora sappiamo” riesce in più punti del libro a commuovere, a dare uno spessore importante a delle frasi che non possono lasciare indifferenti. La scrittrice Catherine Dunne, come sempre, è stata in grado di affacciarsi con delicatezza nella vita dei suoi personaggi, ritraendoli con esperienza e un tocco perfetto.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!