Recensione Libro Quella vita che ci manca

Alla fine, si abbracciano. Goffi, due orsi, due che si ritrovano. Due che non sanno abbracciarsi per davvero, eppure si stringono forte.
Recensione Libro Quella vita che ci manca

Prezzo: € 14,90

Di cosa parla Quella vita che ci manca di Valentina D’Urbano

Ancora una volta la scrittrice Valentina D’Urbano con le sue storie ci conduce all’interno di un mondo che sembra marcio, segnato da brutture e difficoltà. Già con il bel libro d’esordio Il rumore dei tuoi passi aveva incantato con il suo modo di raccontare la verità delle periferie e non si smentisce neppure con quest’ultimo romanzo dal titolo Quella vita che ci manca.

Quattro figli di relazioni diverse, tre padri differenti di cui si conosce ben poco e un destino comune lega il tenace Valentino, il ribelle Alan, la sorella chioccia Anna e il ragazzo affetto da ritardo Vadim.

La vita alla Fortezza, un quartiere di case occupate, non è facile, c’è bisogno di controllare la zona, di evitare infiltrazioni, i giovani sembrano non avere futuro, le strade sembrano segnate dal passaggio di guerre violente. Valentino però appare diverso dagli altri ragazzi del quartiere, anche se poi finisce con il rubare le auto insieme a fratello Alan, certi di fare la cosa giusta per la propria famiglia in ristrettezze economiche.

Valentino, il reale protagonista del libro Quella vita che ci manca, dentro di sé sente che una vita differente da quella è possibile, lo percepisce e spesso tenta di ribellarsi alle decisioni del fratello, che invece pare non aver rispetto per niente e per nessuno, quel fratello che perde facilmente la testa e reagisce violentemente non sapendo gestire al meglio la sua rabbia.

La certezza che il destino possa essere migliore di com’è in Valentino si affaccia nel momento in cui incontra Delia, una ragazza più grande di lui, una che ha studiato, che vive fuori dalla Fortezza. Con lei inizia una storia d’amore travolgente, la sua prima esperienza con una donna, ma è proprio a Delia che Valentino deve nascondere la verità sul suo conto e sulla sua famiglia.

Valentina D’Urbano con Quella vita che ci manca riesce a ritrarre una realtà che a molti apparirà distante, ma che sta proprio dietro l’angolo, basta andare nella periferia di ogni grande città per rendersene conto.

Con precisione di dettagli e un linguaggio adeguato alle vicende la D’Urbano ci immerge in una storia che per quanto possa apparire violenta, possiede in sé tutta la forza dell’amore insito nei protagonisti.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!