Recensione Libro “Come foglie nel vento”

Non è un sogno... quell'Italia ci sarà davvero. Ve l'ho vista negli occhi, basta solo volerla. Ma volerla davvero, con le lacrime, con l'anima e il corpo, con il sangue, il sudore...
Recensione Libro “Come foglie nel vento”

Prezzo: € 10,00

Di cosa parla “Come foglie nel vento” di Alessandro Rossolini

“Come foglie nel vento” di Alessandro Rossolini è un piccolo libro che vede il susseguirsi di storie ambientate tra il 1944 e il 1945.

Vincitore nel 2009 del premio libertà al concorso Città di Bobbio è un libro che vuole dare ancora voce ad eventi che spesso vengono accantonati ma che hanno reso il nostro paese libero.

Sono sei i racconti che compongono il libro “Come foglie nel vento” e che vedono protagonisti i partigiani con i loro sentimenti, il loro dolore e la voglia di rivoluzionare quello che stavano subendo.

“Come foglie al vento” parla della guerra, di quello che ha soffocato l’Italia durante la seconda guerra mondiale, racconta di quegli uomini che sono morti, che hanno lottato, che hanno versato il sangue affinché qualcun altro stesse bene.

Le storie che descrive Alessandro Rossolini sono la realtà, ma anche invenzione narrativa e sono accompagnate da disegni che rendono profondamente l’idea di quello che è accaduto nel nostro paese.

Ogni racconto è a sé, e rappresentano uno spaccato, la descrizione di un preciso momento che vuole portare alla ribalta il senso di libertà, è forse il senso che lega le sei storie del libro “Come foglie al vento”.

Racconti brevissimi, quasi istantanee in cui ci si trova a prendere parte, a schierarsi pur non volendo. Alessandro Rossolini utilizza un linguaggio diretto, che affonda la sua lama nel petto per farci provare emozioni contrastanti, adatto a tutti e che conduce a mettere in ordine i pensieri.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!