Recensione libro “I diari della falena”

La vista del mio sangue è l'inizio della fine.
Recensione libro “I diari della falena”

Prezzo: € 19,00

Di cosa parla “I diari della falena” di Rachel Klein

“I diari della falena” di Rachel Klein racconta la vita di alcune adolescenti all’interno di un collegio femminile molto prestigioso, durante gli anni sessanta. Il libro di Rachel Klein si apre con una lettera della protagonista del libro in cui si spiega al lettore che ciò per sta leggere è il diario da lei scritto ai tempi della scuola.

Il collegio femminile Brangwyn Hall – palcoscenico de “I diari della falena” è ospitato in un’antica villa dove l’atmosfera cupa sembra avere uno strano effetto sulle giovani ragazze.

La prima parte del diario è incentrata su Lucy Blake, l’ossessione della protagonista de “I diari della falena”. Lucy è la bella e svampita compagna di stanza della voce narrante del romanzo. La sua ossessione per Lucy è muta e si limita ad una forte voglia di passare la maggior parte del tempo della sua giornata con lei.

Le cose cambiano quando nella scuola arriva Ernessa, una ragazza misteriosa e per certi versi terrificante. Qualcosa in lei racconta di storie antiche avvolte dal mistero. Ernessa diventa in poco tempo la migliore amica di Lucy, scatenando la silenziosa gelosia della voce narrante. Ma qualcosa di più agghiacciante e terribile accade intorno ad Ernessa: eventi misteriosi che portano la protagonista de “I diari della Falena” sull’orlo della pazzia, facendole scoprire una somiglianza con l’odiata nemica.

Rachel Klein descrive con uno stile avvolgente la solitudine, le passioni e il terrore delle ragazze del collegio Brangwyn Hall, attirando il lettore in un vortice di emozioni dalle quali è davvero difficile distaccarsi.

Nel finale si ritrovano e si uniscono tutti i minuscoli segnali lasciati dalla scrittrice lungo il suo racconto. Da questo libro è stato tratto il film “The Moth Diaries”, presentato fuori concorso al .

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!