Recensione Libro Incubo

L’incubo tornò anche quella notte, più terribile che mai. Mentre nel mondo reale Simon si dibatteva sul letto, lanciando mugolii soffocati, nel sogno stava di nuovo strisciando sull'asfalto.
Recensione Libro Incubo

Prezzo: € 16,90

Di cosa parla Incubo di Wulf Dorn

Lo scrittore tedesco Wulf Dorn da 400.000 copie vendute in Italia, conosciuto nel nostro Paese per l’enorme successo del thriller La psichiatra, nel 2016 ha pubblicato Incubo con la casa editrice Corbaccio.

In questo ennesimo thriller psicologico che già dal titolo, Incubo, ci fa presagire da che parte vuole condurci Dorn, ci troviamo di fronte a un adolescente che a seguito di un incidente di auto, da cui lui è uscito miracolosamente vivo, resta solo.

I genitori muoiono a causa del forte impatto mentre si dirigevano a casa della zia e da quel momento la vita del giovane diventa un terribile tormento. Il trauma da affrontare per Simon sembra essere insormontabile e più passa il tempo più la situazione si fa difficoltosa.

Simon vive costantemente a contatto con i suoi incubi talmente vividi da apparire quasi reali, non è facile distinguere tra presente e passato, tra verità e ossessione; tutto è giocato sul doppio filo narrativo che tende a confondere piacevolmente il lettore.

Dove finisce l’incubo e dove inizia la realtà? E soprattutto quanta fantasia gioca a favore di questa instabilità mentale?

I tanti interrogativi che sorgono spontanei durante la lettura del romanzo, rendono più interessante i vari passaggi narrativi. La mente del giovane è labile, priva di equilibrio, invasa da sensazioni spaventose da cui dovrà uscire per capire se stesso e per trovare la strada che lo riconduca a una vita normale.

Nonostante le cure, gli interventi degli psichiatri e le pillole, lo shock resta forte e Simon resta preda delle fobie che lo attanagliano continuamente e di allucinazioni sempre più invadenti.

Questa è solo una parte della trama di Incubo, perché nella città in cui è ospite, non solo il ragazzo si sente spiato, come se ci fosse una presenza costante a tenerlo d’occhio, forse qualcuno che vuole fargli del male, ma sembra esserci un cattivo in grado di far scomparire le persone.

Sono due, infatti, le ragazze che mancano all’appello e il terrore si diffonde con sempre maggiore vigore nella testa di Simon, soprattutto perché una delle due ragazze è la fidanzata del fratello.

A essere sospettato delle sparizioni è proprio, Michael, il fratello di Simon. Lui, assieme a una nuova amica, molto simile al ragazzo per instabilità mentale, dovrà fare di tutto per salvare se stesso e Michael.

Incubo di Wulf Dorn è un thriller psicologico scritto con semplicità, diviso in paragrafi davvero piccoli, e utilizzando un linguaggio privo di ricercatezze, per dare maggiore peso alla storia e dettare i giusti tempi alla narrazione, in modo da far accrescere il pathos nei passaggi salienti.

Ancora una volta Dorn con le sue storie ingarbugliate, legate all’instabilità mentale dei suoi protagonisti riesce a catturare l’attenzione fino all’ultimo, pur facendo in qualche modo prevedere il finale.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!