Recensione libro Penelope Guzman – Il colpevole

Ci fu un lungo momento di silenzio. Penelope scrutò attentamente l'uomo che se ne stava lì, su quella sedia, con gli occhi abbassati, dopo aver pronunciato quelle terribili parole.
Recensione libro Penelope Guzman – Il colpevole

Prezzo: € 15,00

Di cosa parla Penelope Guzman – Il colpevole di Eliott Parker

Penelope Guzman è l’avvenente investigatrice privata nata dalla penna di Eliottt Parker, giallista esordiente che sceglie un’anonima cittadina americana come scenario del suo romanzo.

Una mattina qualunque, l’avvocato Baldwin si presenta nell’ufficio di Penelope Guzman, piuttosto agitato, e rivolge all’investigatrice una richiesta alquanto inusuale. L’avvocato sostiene di essere colpevole di un omicidio, del quale è stato ingiustamente accusato il suo amico Spoonish. Baldwin racconta a Penelope di essersi anche auto-denunciato alla polizia, ma che non è stato creduto, perché le prove raccolte contro Spoonish, sono assolutamente incontrovertibili.

Penelope è abbastanza sorpresa da quella richiesta, ma la sua curiosità la esorta a cercare di capire cosa può spingere una persona a rischiare l’ergastolo per un omicidio. Il suo potenziale cliente sembra essere alquanto reticente nel confessare tutte le circostanze dell’omicidio, e questo insospettisce ancora di più la Guzman.

Da questo momento Penelope ha soltanto pochi giorni per dimostrare la colpevolezza del suo cliente, ed evitare alla polizia un clamoroso quanto ingiusto errore. Grazie all’aiuto del suo amico Albert Feuerbach, commissario di polizia, riuscirà ad avere accesso alle prove che sono state già esaminate dai piedipiatti, per cercare di osservare gli avvenimenti da un altro punto di vista.

Eliott Parker tira un po’ troppo per le lunghe il meccanismo del “giallo”, a volte con una ripetizione continua dei concetti, altre volte soffermandosi ad analizzare i rituali di Penelope. La scelta di dilungare eccessivamente i tempi d’attesa, spesso risulta pesante, ma altre volte riesce nell’intento di creare la giusta suspense nel lettore.

Va detto che il soffermarsi eccessivamente su alcune parti è sicuramente da imputare alla poca esperienza dello scrittore, che riesce comunque a pubblicare un romanzo di buona sostanza. Qualche ripetizione e qualche refuso di troppo non fanno sicuramente piacere, ma va sottolineato che per questi errori, lo scrittore è appena responsabile: Il colpevole è sicuramente l’editore.

Penelope Guzman – Il colpevole è il romanzo d’esordio di Parker, ed è quindi assolutamente tollerabile qualche leggero rallentamento nella narrazione, inserito comunque in un buon contesto, descritto con una scrittura giustamente pacata e sempre chiara.

Un romanzo che dà il via alla brillante carriera di un’affascinante, quanto in gamba, nemica del crimine. Una donna che, attraverso i suoi rituali, diventa meno super eroe e più essere umano, facendo affezionare i lettori al suo mondo, oltre che alla storia narrata ne Il colpevole.

Chi è Eliott Parker

Eliott Parker è un esperto di Comunicazione e Sviluppo personale. Il colpevole è la sua opera prima, nata su suggerimento della moglie Paola, alla quale, probabilmente, si ispira l’avvenente investigatrice Penelope Guzman. Cosa fa pensare a questa chiave di lettura? Assolutamente niente, se non l’iniziale del nome delle due donne.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!