Roberto Saviano e le critiche al Premio Strega 2015

Opinioni e critiche di Roberto Saviano sul Premio Strega 2015.
Roberto Saviano e le critiche al Premio Strega 2015

Prezzo: € 19,50

Premio Strega 2015: le critiche di Roberto Saviano…

Gomorra di Roberto SavianoLo scrittore Roberto Saviano conosciuto da tutti per Gomorra, dopo i risultati del Premio Strega 2015, che ha visto vincitore Nicola Lagioia con il libro La ferocia, si è espresso senza riserve sul concorso letterario più amato e criticato in Italia.

Tutti gli anni piovono critiche di tutti i tipi sul Premio Strega, la maggior parte perché si dice che i premi siano politici più che meritati dagli scrittori partecipanti.

Anche quest’anno, già da prima che si decidesse tra i cinque finalisti al Premio Strega 2015 chi fosse il vincitore, sul web sono cominciate le critiche.

Roberto Saviano, in tono polemico, aveva proposto Elena Ferrante e il suo libro Storia della bambina perduta al Premio dicendo che lei è forse la scrittrice più internazionale che l’Italia abbia. Di Elena Ferrante si conosce ben poco, a parte la sua origine: è di Napoli, e forse per questo non è stata mai considerata per la sua indiscutibile bravura.

La scrittrice non ha mai voluto svelare né il suo vero nome né mostrarsi in pubblico e la sua casa editrice, E/O, ha rispettato il suo volere. C’è grande curiosità su di lei, non si fa che chiedersi chi sia la Ferrante, ma più di tutto lei è una delle migliori scrittrici che abbiamo ed è questo ciò che conta.

Inaspettatamente Elena Ferrante è stata non solo tra i partecipanti al Premio Strega 2015, ma alla fine è arrivata anche terza, con mio immenso dispiacere poiché speravo vincesse. Il Premio, invece, come sappiamo alla fine è andato a Nicola Lagioia e al suo libro La ferocia.

A quel punto Roberto Saviano ha voluto scrivere un articolo in cui si è complimentato con Lagioia essendo lui uno scrittore di qualità, ma poi ha criticato il Premio Strega facendo notare un particolare di rilievo che molti lamentano e che noi ci teniamo a sottolineare.

Negli ultimi dieci anni lo Strega è stato conteso tra due soli gruppi: Mondadori e Rcs, adesso acquistato da Mondadori. Gli ultimi dieci premi sono stati vinti 4 dalla Mondadori, 3 dall’Einaudi, 2 dalla Bompiani e 1 dalla Rizzoli. L’ultimo premio vinto da una casa editrice diversa risale al 2005, se l’aggiudicò il bellissimo libro di Maurizio Maggiani Il viaggiatore notturno pubblicato dalla casa editrice Feltrinelli.

Dal canto nostro non possiamo che dare ragione a Roberto Saviano, poiché i numeri esprimono verità più certe di qualsiasi teoria e quel che notiamo è che a vincere sono solo i libri presentati dal gruppo Mondadori e Rcs.

Tutto questo non svilisce il Premio Strega e, soprattutto, da lettrice mi chiedo come sia possibile che il libro di Lagioia La Ferocia sul web sia stato commentato spesso negativamente ma abbia vinto lo Strega 2015?

Come si fa a non essere d’accordo con Roberto Saviano sul Premio Strega?

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!