Recensione Libro “Sincronia riflessa”

… un incantesimo si crea combinando tre cose: le parole magiche fanno letteralmente apparire la magia, sono vocaboli potenti, usati dagli dei quando crearono il mondo, la posizione e i movimenti del corpo servono invece a incanalare l’energia dell’incantesimo, in modo da utilizzarla al meglio, infine devi manipolare la magia con la tua mente.
Recensione Libro “Sincronia riflessa”

Prezzo: € 1,99

Di cosa parla “Sincronia riflessa” di Marco Ripepi

Quello di Marco Ripepi dal titolo “Sincronia riflessa” è un fantasy con influenze stampunk. La maggior parte delle persone non sapranno di cosa si tratta, trattandosi di un genere poco utilizzato soprattutto nella letteratura italiana, per questo lo specifichiamo.

Lo steampunk è un filone del fantascientifico che inserisce, all’interno di un’ambientazione storica, qualcosa di anacronistico, in particolare dal punto di vista tecnologico. Fu utilizzato soprattutto nell’Ottocento, in particolare da Conan Doyle.

Dopo aver chiarito quest’aspetto, passiamo alla trama di “Sincronia riflessa”. Proprio per quest’anacronismo utilizzato da Marco Ripepi ci vuole un po’ di tempo per il lettore prima di riuscire a entrare completamente nella storia, ma poi i personaggi ci diventano familiari grazie alla loro caratterizzazione, così come le ambientazioni risultano interessanti.

Probabilmente in maniera voluta lo scrittore Ripepi ha voluto creare caos all’interno delle scene che descrive, per meglio rendere l’idea di cosa succede quando armi, potere e magia vengono utilizzati assieme.

Da subito si entra nel vivo della storia: assassini assetati di sangue con i loro particolari poteri vogliono far fuori un mentore. Alla loro azione fanno seguito parole stregate in grado di diventare più pericolose delle armi.

Per difendersi Philipp ha dovuto uccidere. A differenza di molti lui non ucciderebbe per piacere, è stato costretto e la cosa non passa inosservata a Axaris, Direttrice di Anime, che si presenta da lui per assoldarlo negli Artisti, avendo saputo di come è stato in grado di attaccare.

Come sempre avviene in un regno, da una parte ritroviamo chi lotta per il bene e per mantenere tutto in equilibrio e chi vuole rompere gli schemi, raggiungere il potere e combatte utilizzando il male.

Da subito la scrittura è veloce e grazie alla magia utilizzata dai personaggi e alle formule che escono dalle loro bocche, sembra di ritrovarsi nella saga di Harry Potter, oppure in una scena di Twilight”, ma l’ambientazione è completamente diversa e l’epilogo è tutt’altra cosa.

I pericoli che i personaggi incontreranno man mano saranno sempre più impervi, però mostreranno non solo il loro coraggio, ma anche l’amore per la vita e il legame tra le persone, unite dinanzi alle avversità.

E poi il finale lascia sperare che ci sia un seguito che attendiamo con piacere…

“Sincronia riflessa” di Marco Ripepi, per quanto in alcuni punti andrebbe meglio approfondito e in altri alleggerito, è un libro godibile, che interesserà soprattutto chi non vuole leggere le solite storie e ama perdersi in battaglie in cui vengono utilizzate anche l’astuzia e la magia.

Il libro è acquistabile in versione ebook a € 1,99.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!