Recensione Libro Sotto il cielo di una notte infinita

La notte è sempre più fredda In quella stanza vuota Mai sogni tristi moriranno il giorno Se aprirai quegli occhi senza più lacrime Presto il vento soffierà ancora E la pioggia comincerà a cadere Su quella terra arida E finalmente nuove speranza Sbocceranno ancora.
Recensione Libro Sotto il cielo di una notte infinita

Di cosa parla Sotto il cielo di una notte infinita di Andrea Costantin

Conosciamo lo scrittore Andrea Costantin per le varie pubblicazioni di questi anni, che spaziano dalla poesia ai romanzi di fantascienza e horror toccando altri generi letterari.

Nel 2016 Costantin ha pubblicato la sua nuova raccolta di poesie intitolata Sotto il cielo di una notte infinita con Edizioni Tracce. Sempre lui si è occupato, come nelle volte precedenti, di realizzare la copertina.

Con una scrittura moderna e musicale, utilizzano a volte metafore altri passaggi molto simili a frasi di un romanzo, leggiamo di struggimento per amore, d’inquietudine che vibra dentro, di solitudine che invade, ma mal celate agli occhi del lettore e dello scrittore stesso perché in fin dei conti troviamo sempre il senso di speranza che avvolge ogni sentimento.

Insomma nel libro Sotto il cielo di una notte infinita vi è tanta solitudine, ma vissuta in mezzo agli altri e per questo meno invadente e delimitante. E poi alla fine spunta quel barlume che infonde luce e invade nel momento in cui tra tante difficoltà, dopo un lungo travaglio, in mezzo al dolore, si trova quel pezzo mancante di sé in un’altra persona.

Nella raccolta di poesie Sotto il cielo di una notte infinita di Andrea Costantin ogni cosa appare illimitata, come se ci trovassimo in un cielo incantevole, in un luogo senza confini, un posto in cui essere se stessi vivendo fino in fondo i propri limiti, le proprie debolezze, ma anche un amore irrinunciabile verso se stessi.

Ciò che colpisce leggendo le poesie di Costantin è la continua presenza di concetti come quello d’infinito, di luce, di lacrime, di tempesta, di voli, d’incontri, tutti essenziali per spiegare uno stato d’animo in evoluzione, sempre pronto al cambiamento, sempre incline a cogliere ciò che viene dalla Terra e da dentro di sé.

Sotto il cielo di una notte infinita di Andrea Costantin è un libro che esprime i concetti essenziali della vita con semplicità, aprendosi spiragli nel lettore, capace d’immedesimarsi in queste piccole storie riassunte in poesie.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!