Recensione Libro Sottosopra

Corre di qua e di là, come me da bambina quando venivamo in vacanza, ma io, mentre correvo, ricordo che per essere veloce immaginavo di dover fuggire da una cosa brutta, lui, invece, corre come se inseguisse una cosa bella e volesse prenderla.
Recensione Libro Sottosopra

Prezzo: € 14,50

Di cosa parla Sottosopra di Milena Agus

Milena Agus dopo il successo del libro Mal di pietre continua a scrivere libri godibili per i lettori che hanno piacere di ascoltare storie di persone legate alla loro terra e in simbiosi con il luogo che li contiene.

Sottosopra è una storia di tanti strani personaggi che vivono nello stesso palazzo e si trovano a desiderare la vita degli altri, cercando una collocazione diversa. Vogliono quello che non hanno e cercano di conquistarselo rendendo il sopra sotto e il sotto sopra.

La protagonista di Sottosopra è una ragazza che si trasferisce per studiare a Cagliari in un palazzo abitato da stravaganti inquilini. Suo padre si era innamorato di una studentessa, che aveva qualcosa in più della moglie, era una macchina del sesso, poi si è suicidato, mentre la madre è impazzita e lei per non dover soffrire come la madre e non sentirsi sola, vuole diventare una macchina del sesso, l’unico modo per non essere lasciati da un uomo.

Al piano di sopra c’è un violinista dal passato glorioso che si trascina ovunque con abiti quasi da barbone. Al piano di sotto c’è Anna, la donna delle pulizie che spera di trovare l’amore e una sistemazione migliore per sé e la figlia, una ragazza gelosa in maniera maniacale del fidanzato, che teme di diventare come la mamma.

Ogni personaggio ha una sua mania, tante paure che prendono il sopravvento e ognuno di loro vorrebbero scambiarsi i ruoli, Anna vorrebbe vivere sopra, nella casa del violinista, il violinista vorrebbe trovarsi al piano di sotto per conoscere la vera felicità.

Sottosopra è un libro che si legge velocemente, che strappa molti sorrisi e fa sembrare possibili anche le storie complicate, aggiungendo un po’ d’invenzione alla realtà, in modo che tutto sia più romantico e faccia sognare.

Un romanzo senza grandi pretese, scritto con semplicità. La Agus ce la racconta come se l’avesse realmente vissuta, come se stessimo lì accanto a lei ad ascoltarla.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!