Recensione Libro “Spirito blu”

Stava vedendo come erano davvero fatti lo spazio, l’universo, galassie e mondi lontani che nessuno poteva conoscere, andando ben al di la di quello che l’uomo aveva scoperto, con fenomeni inclassificabili, in cui il mondo della fisica e della chimica parevano essere riduttivi.
Recensione Libro “Spirito blu”

Prezzo: € 12,00

Di cosa parla “Spirito blu” di Cristina Satrioni

Il romanzo “Spirito blu” della scrittrice modenese Cristina Satrioni è una giusta commistione di teorie cosmologiche e filosofiche, a cui si aggiunge un approfondimento sull’animo umano, aspetto che maggiormente si insinua nelle pagine del libro. Non mancano riferimenti fantasy che sembrano creati appositamente per i bambini. Insomma “Spirito blu” è un romanzo ricco di spunti e ben calibrato, in cui c’è spazio per più generi e riflessioni.

Dalle prime pagine si viene catapultati in una realtà che seppur alla base della vita, a molti non è del tutto conosciuta, una realtà fatta di costellazioni, Via Lattea e da galassie: un mondo affascinante e misterioso di cui l’uomo sembra essere protagonista.

Ma questo è solo il preludio di “Spirito blu”, poiché si fa ben oltre la descrizione di questo scenario fantastico, per parlare di qualcosa di più profondo, che ruota attorno alla spiritualità e alla parte più intima di noi stessi.

Nelle prime pagine della storia la piccola Eva va a trovare la nonna, ma prima di entrare in casa viene sorpresa da una presenza sconosciuta, una bambina dagli occhi verdi. Dopo un attimo Eva si accorge di un’altra presenza, sembra un angelo. Da qui la piccola sarà condotta in una nuova dimensione piena di luci e cose fantastiche, in cui il tempo e lo spazio hanno un altro valore e un’altra forma e lei vivrà la sua avventura… un sogno che la seguirà negli anni.

Ciò che la scrittrice Cristina Satrioni cerca di scardinare nel libro “Spirito blu” è l’idea insita nella società che l’uomo sia al centro del mondo e che tutto ruoti attorno a lui. Quest’idea è pericolosa e l’autrice lo considera “il seme originale di tanti mali”.

Ciò che la Satrioni cerca di evidenziare nel romanzo “Spirito blu” è che per quanto si viva nel progresso, per quanto si tenda al futuro cercando il miglioramento, non ci si rende conto che ogni cosa avviene con lentezza e senza la giusta conoscenza, perché c’è un limite alla comprensione e la realtà sembra non avere confini.

“Spirito blu” è un libro che ruota attorno ai misteri dell’universo, quelli che per quanto proviamo a immaginare e comprendere sono troppo grandi.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!