Recensione Libro Storia di un postino solitario

Un unico foglio, su cui era scritta un’unica poesia. Era poco, eppure era un grande dono, perché nutrivano più di un romanzo, quelle poesie, perduravano a lungo nell'anima, non finivano di vibrare.
Recensione Libro Storia di un postino solitario

Prezzo: € 16,90

Di cosa parla Storia di un postino solitario di Denis Theriault

La casa editrice Frassinelli ha pubblicato nell’aprile 2016 Storia di un postino solitario di Denis Theriault, un libro delicato, molto francese per lo stile elegante e lirico, anche se l’autore è canadese.

Questo romanzo, uscito nel 2005 in Canada, è diventato lentamente, grazie al passaparola, un caso editoriale, che è volato oltreoceano per approdare nell’editoria europea.

Protagonista di Storia di un postino solitario è Bilodo, un giovane che vive la sua grande passione per il lavoro che svolge di postino. Crede di avere un ruolo magico, quello di recapitare sogni, speranze e belle parole ai destinatari.

Nelle lettere che legge segretamente, fotocopiandole e archiviandole per rileggerle di tanto in tanto, trova quel sale che manca nella sua vita. Tra le frasi d’innamorati, di persone lontane che scrivono per rimandare un ricordo di sé a qualcuno che non gli accanto, Bilodo vive le storie di sconosciuti che fanno emozionare.

S’immedesima nelle vite altrui, tanto che spesso è tentato di rispondere a quelle lettere, come se fossero rivolte a lui.
Ama in particolare le parole di Segolene, una donna che vive in Guadalupa e scrive i suoi haiku – componimento poetico nato nel XVII secolo in Giappone – a Gaston, uomo che pur non conoscendo ha fatto breccia nel suo cuore.

Il destino vuole che Bilodo assista all’incidente di cui è vittima Gaston, che morirà proprio tra le braccia del postino. Bilido oltre a soffrire per ciò che è accaduto si dispera perché da quel momento non potrà più leggere i bellissimi componimenti di Segolene. Deve assolutamente inventarsi una soluzione che gli permetta di colmare questo vuoto.

La folle idea che gli balena per la testa è di prendere il posto di Gaston, sostituendosi a lui nella corrispondenza e intrufolandosi furtivamente nell’esistenza di quest’uomo che per tanto tempo il postino ha sentito come un rivale in amore.

Non è facile però per il giovane fingere di essere ciò che non è, prima di tutto non è un poeta e per immedesimarsi nella storia deve andare a fondo, studiare, copiare…

Questo eroe dell’amore, che vuole ingannare tutti per vivere una vita che non ha, è sì un impostore, ma anche un romantico che cerca di salvare se stesso dalla noia, da una quotidianità senza slanci né legami, e che desidera evitare un dispiacere all’appassionata Segolene tacendogli la verità che potrebbe spezzarle il cuore.

Storia di un postino solitario di Denis Theriault è un romanzo di una leggerezza unica, con un protagonista bizzarro e una trama che ha qualcosa delle fiabe e qualcosa della realtà, una mescolanza onirica che piace.

Questo romanzo è consigliato ai lettori che vogliono perdersi in una trama semplice, pieno di un amore intangibile ma sincero, per quanto poco leale sia il suo protagonista.

Biografia di Denis Thériault

Lo scrittore Denis Thériault è nato nel 1959 in Canada, dove vive ancora oggi. Storia di un postino solitario è il suo secondo romanzo, primo libro pubblicato in Italia.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!