Recensione Libro Suite francese

Dicevano a se stessi che la ragione e persino il cuore potevano renderli nemici, ma c’era un’intesa dei sensi che niente avrebbe potuto spezzare – la muta complicità che lega con pari desiderio l’uomo innamorato e la donna consenziente.
Recensione Libro Suite francese

Prezzo: € 10,50

Di cosa parla Suite francese di Irène Némirovsky

Uscito da pochi giorni al cinema Suite francese è prima di tutto un libro, una grande storia raccontata da Irène Némirovsky, uno dei pochi capolavori che ci ha regalato il XXI secolo, momento della pubblicazione.

Suite francese fu pubblicato postumo nel 2004, ma venne scritto da Irène Némirovsky all’inizio della seconda guerra mondiale.

Il libro si presentava come una serie di appunti più o meno approfonditi, ma non conclusi, per questo si può provare, a un certo punto, soprattutto nel finale, una sorta di distacco dal fulcro, come se qualcosa venisse meno o ci fosse qualcosa di impercettibile che cambia la percezione del lettore.

In questo romanzo magnifico al centro vi sono due eventi: il crollo della Francia sotto l’occupazione e il dominio tedesco, e una storia d’amore vissuta in tempo di guerra.

Se da una parte impariamo a conoscere l’annientamento e la devastazione che un conflitto può portare nella vita delle persone, ma come la stessa guerra possa mostrare la meschinità e la pochezza degli individui, dall’altra ci lasciamo trasportare da un amore conflittuale.

Non c’è distinzione tra il privato e l’evento collettivo che si abbatte sulle persone, il destino sembra essere comune alla maggior parte degli individui, dipende solo da che parte della Storia ti trovi.

Non è solo la storia d’amore appassionante, piena di lati oscuri e di tormenti vissuta dall’ufficiale tedesco e la donna il cui marito è disperso al fronte, ma tutto il contorno, che in molte parti del romanzo diventa la scena principale, il reale protagonista di Suite francese.

Paura, egoismo, coinvolgimento, passione, dolore, rabbia, incomprensione, sottomissione e potere sono solo alcuni degli elementi presenti nel libro, che riesce a coinvolgere il lettore in un vortice di sensazioni spesso contrastanti portandolo alla riflessione.

Ciò che sicuramente è evidente a tutti leggendo Suite francese è che ognuno reagisce in modo diverso dinanzi alle atrocità della vita, ma in tutti i casi chi ne è pervaso non può fare a meno di dimostrare la sua fragilità e la sua intimità.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!