Recensione Libro The danish girl

Greta era ancora intontita per lo shock. Suo marito non viveva più e lei si sentiva come se l’anima di Einar stesse cercando di penetrarle le carni… Si avvicinò ancora di più a Lili, spinta dal desiderio di stringerla forte tra le sue braccia.
Recensione Libro The danish girl

Prezzo: € 18,00

Di cosa parla The danish girl di David Ebershoff

The danish girl di David Ebershoff film presentato agli Oscar nel 2015 è tratto dall’omonimo romanzo pubblicato in Italia dalla casa editrice Giunti. Protagonisti al cinema di questa storia vera sono il Premio Oscar Eddie Redmayne e Alicia Vikander, anche lei Premio Oscar proprio grazie all’interpretazione di questo film.

Il romanzo The danish girl è ambientato agli inizi del Novecento a Copenaghen, i tempi non sono ancora quelli più indicati per i cambiamenti radicali, ma quando non ci si sente a proprio agio nelle vesti che s’indossano è giusto lottare per essere se stessi.

Quello che accade a due giovani pittori in un giorno che non faceva presagire nulla di differente da ciò che Einar e Greta vivevano quotidianamente. Quel mattino Greta chiede al marito il favore di posare per lei, in mancanza della sua modella, per finire un ritratto di una cantante d’opera.

Seppur restio inizialmente, Einar si convince e indossa gli abiti femminili che servono per ultimare il quadro. Il contatto della sua pelle con la stoffa morbida e avvolgente del vestito, lo affascina talmente tanto da turbarlo. Il passo è breve per far capire a Einar di avere dentro qualcosa di diverso da ciò che ha sempre espresso.
Einar innamorato della moglie, come lei, non avrebbe mai sospettato di poter essere attratto da un bisogno completamente differente legato alla sua sessualità.

Da quel gioco innocente cambia tutto ed Einar inizia a interpretare il ruolo di una donna persino in società, un po’ per scherzo un po’ per soddisfare la sua curiosità crescente verso quel lato nascosto di sé.

The danish girl film 1Il tempo passa e l’uomo si sente sempre più naturalmente felice a indossare vestiti femminili, a truccarsi e muoversi come una donna. La moglie capisce che qualcosa di grande sta per accadere, ma entrambi decidono di non affrontare l’argomento per non dover ammettere ciò che è evidente ormai da tanto a tutti e due. Questo significherebbe rompere il legame così saldo che hanno, dividersi e ricominciare una vita completamente diversa.

Einar però non riesce a non pensare alla donna che interpreta quando indossa i suoi panni e a quel ruolo che lo fa sentire felice. La moglie inoltre scopre che in passato Einar aveva baciato un suo amico e questo le rende ormai chiaro quale sarà il loro futuro.

Pur di non perderlo, la moglie asseconda le sue esigenze e gli lascia fare ciò che vuole, ma quando un medico visita Einar giunge alla conclusione che l’atteggiamento di Greta è sbagliato e che l’uomo sia malato.

I due non si arrendono e quando incontrano un luminare della medicina, un chirurgo con vedute ampie che vanno controcorrente rispetto al periodo storico in cui vivono, spiega che ci sono delle possibilità, che Einar potrebbe vivere la sua vera sessualità appieno.

L’uomo sarà così il primo a essere sottoposto a un intervento chirurgico di riassegnazione sessuale con non pochi problemi ovviamente e sarà anche il primo a essere identificato come transessuale.

The danish girl film 2The danish girl non solo ci racconta una storia vera, intensa che mostra l’importanza di esprimere se stessi incurante delle imposizioni sociali, ma ci immerge in un romanzo d’amore unico.
La figura di Greta è magica, abbiamo una donna combattuta tra il desiderio di avere al suo fianco l’uomo che ama e la voglia di realizzare il suo sogno, che è quello di diventare donna a tutti gli effetti.

Se inizialmente Greta ci può apparire fragile e indifesa, piegata al volere del suo uomo, nelle pagine successive del libro sarà evidente la forza interiore di questa ragazza che ama talmente tanto Einar da stargli accanto in questo cammino arduo e doloroso per entrambi che porta l’uomo a diventare Lili Elbe.

Il tutto avviene poi in un ambiente altolocato e bigotto, che porta i due protagonisti a dover combattere contro pregiudizi e malelingue, in una società di inizio Novecento ancora restio, se non proprio contrario, a manifestazioni di questo tipo.

La magia della storia si ritrova proprio nel grande amore che lega Einar e Greta, talmente intenso che per molto tempo entrambi si mettono da parte per dare spazio all’altro e vederlo felice.

Il film riporta fedelmente sia la storia del romanzo di David Ebershoff sia lo spirito intimista e coinvolgente di questo legame puro. Con il libro avremo modo di guardare con maggiore sensibilità all’omosessualità, alla transessualità e a tutti i problemi che comporta l’essere se stessi ancora adesso che siamo nel 2016.

The danish girl è un libro da leggere per conoscere attraverso una biografia romanzata una vicenda vera e di valore, che ha cambiato la storia e ci rende tutti più liberi, grazie a chi ha lottato indirettamente ma efficacemente anche per noi.

Il libro di David Ebershoff ha riscosso enorme successo, diventando un best seller. The danish girl è il suo libro di esordio, che è stato New York Times Notable Book, è stato tradotto in 20 Paesi e ha vinto numerosi premi.

Guarda il trailer del film The danish girl:

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!