Recensione Libro “Tonino l’invisibile”

Voglio che mio padre mi veda, che mia madre mi sgridi, che il maestro mi interroghi! Voglio giocare con i miei amici! È brutto essere invisibili, è brutto star soli.
Recensione Libro “Tonino l’invisibile”

Prezzo: € 13,50

Di cosa parla “Tonino l’invisibile” di Gianni Rodari e Alessandro Sanna

“Tonino l’invisibile” è una delle fantastiche storie scritte da Gianni Rodari che è stata illustrata da Alessandro Sanna per la Emme Edizioni.

Il libro è adatto per bambini dai 7 anni in su, ma come tutte le storie raccontate da Gianni Rodari può essere letta da grandi e piccini.

Tonino un giorno andò a scuola senza aver studiato e prima che il maestro facesse l’appello, desiderò di essere invisibile. Quando il maestro chiamò il suo nome, Tonino alzò la mano rispondendo, ma nessuno si accorse di lui: era diventato realmente invisibile.

La cosa non gli dispiacque per niente, visto che così il protagonista del libro “Tonino l’invisibile” poteva passare inosservato, non essere interrogato, magiare tutti i dolci che voleva senza essere scoperto, prendere il bus senza fare il biglietto…

Non trascorse molto tempo, però, che Tonino si rese conto di quanto fosse brutto essere invisibile, nessuno lo notava, né lo ascoltava: sentiva di aver perso le attenzioni di tutti.

Così il bambino cominciò a piangere intristito dalla sua condizione. Voleva che la mamma e il papà lo vedessero e si rese conto di quanto fosse brutto essere soli.

“Tonino l’invisibile” è una storia senza tempo che Gianni Rodari ha scritto come sempre dando importanza ai valori.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!