Recensione Libro “Polizia”

Il 19 novembre 2013 la casa editrice Einaudi ha pubblicato un nuovo romanzo di Jo Nesbo: “Polizia”.
Recensione Libro “Polizia”

Di cosa parla “Polizia” di Jo Nesbo

Il 19 novembre 2013 la casa editrice Einaudi ha pubblicato un nuovo romanzo di Jo Nesbo: “Polizia”. I tanti lettori che seguono lo scrittore scandinavo attendono sempre con grande entusiasmo l’uscita dei suoi libri e anche in questo caso lo scrittore sembra aver soddisfatto il suo pubblico.

In questo ottavo romanzo “Polizia” pubblicato in Italia di Jo Nesbo, un serial killer sembra aver centrato nel mirino i poliziotti di Oslo. Passano solo alcuni mesi e vengono trovati morti, a distanza di poco l’uno dall’altro, tre poliziotti che stavano prestando lavorando su casi irrisolti.

I metodi di esecuzione sono simili e i delitti sono attuati con brutalità e senza un apparente movente.
Il serial killer è astuto e non lascia tracce, attua delle esecuzioni a dir poco perfette, così non c’è una pista da seguire per risolvere il caso.

Per trovare la soluzione ci vorrebbe l’intervento di un unico uomo: Harry Hole, ma nessuno sa dove sia, sembra scomparso e dei segreti riaffiorano lasciando il lettore disorientato fino al colpo di scena finale.

“Polizia” di Joe Nesbo è un bel libro, dove i segreti sono i reali protagonisti e i lettori resteranno incollati alla storia per comprendere cosa si nasconde dietro questo nuovo caso. In tanti hanno apprezzato questa storia, nonostante qualche lettore lamenti della presa in giro da parte dello scrittore che spesso durante la narrazione fa intendere fatti che poi cambiano un attimo dopo.

L’atteggiamento di Jo Nesbo può essere da una parte intrigante e dall’altro può infastidire il lettore, ma sicuramente in entrambi i casi chi legge è tirato in ballo nella storia.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!