Trama Romanzo “Il caso Bellwether”

Quando ci si arrende alla speranza, è dura tornare alla ragione.
Trama Romanzo “Il caso Bellwether”

Prezzo: € 16,80

Di cosa parla “Il caso Bellwether” di Benjamin Wood

È sorprendente il successo che sta ottenendo online il libro “Il caso Bellwether” di Benjamin Wood non ancora uscito in libreria, che sarà pubblicato dalla casa editrice Ponte alle Grazie l’16 aprile 2015.

In pochi giorni è riuscito a scalare le classifiche di vendita online, prenotato già da molti lettori.

Oscar, protagonista de “Il caso Bellwether” di ritorno a casa viene come calamitato da una musica di organo che proviene dalla cappella del King’s College. Attratto così tanto da quel suono soave decide di entrare.

Sarà in questo luogo che Oscar incontrerà Iris Bellwether, studentessa, violoncellista e figlia di borghesi. La ragazza proviene da un ambiente molto diverso da quello in cui vive Oscar, ma lui se ne innamora subito e velocemente entra a far parte del gruppo di amici della giovane.

L’incontro più strano tra gli amici e parenti di Iris, Oscar lo farà con il fratello, un ragazzo che mostra il suo fascino da uomo misterioso. Eden è un giovane che attraverso la musica e l’ipnosi pensa di poter curare le malattie delle persone.  

Ma questa persona ambigua chi è realmente? Si tratta di un ragazzo che crede in quello che fa o semplicemente manipola a proprio piacimento persone indebolite dalla malattia e privati di speranza?

Per tutto il libro aleggia questo mistero, che si risolverà solo nell’ultima parte del romanzo, quando finalmente il lettore potrà comprendere cosa c’è nella mente di Eden. Lui, per quanto arrogante e fastidioso nei modi, riesce ad affascinare non soltanto le persone che gli stanno intorno, ma anche chi leggerà “Il caso Bellwether”.

Con i suoi modi saccenti, con questa sorta di magia che si porta addosso, Eden riesce a convincere chiunque di possedere dei poteri unici e di riuscire a guarire la gente, prima su tutti la sorella che, in seguito a un incidente, ha una grave frattura.

Se da una parte quindi si insinuano dubbi nel lettore sulla veridicità degli eventi, dall’altra si è portati a credere che Eden realmente abbia delle capacità innate particolari.

Al di là della bella storia narrata ne “Il caso Bellwether” questo romanzo riesce a entrare nella mente grazie alla scrittura ipnotica ed elegante di Benjamin Wood, attento a creare ambienti ricchi di atmosfera, senza dimenticare l’importanza che riveste la psicologia in questo libro.

Quello di Benjamin Wood è un esordio letterario interessante e non siamo solo noi a dirlo, visto che con questo libro lo scrittore ha vinto il Prix du Roman Fnac, il Prix Millepages e il Prix Jakin in Francia.

“Il caso Bellwether” sarà il caso letterario 2015 o si perderà nell’ampio spazio dell’editoria italiana? Nel frattempo noi ve lo consigliamo vivamente.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!