Di cosa parla “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda

Nel libro “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda, quando sei nato in Afghanistan non importa se sei uno dei bambini più bravi a giocare a Buzul-bazi quando c’è qualcuno che reclama la tua vita.

Il padre di Enaiatollah Akbari è morto lavorando e visto che il carico presente nel camion che guidava è andato perduto, lui dovrebbe essere il risarcimento al danno, ed è per questa paura che si va nascondendo ogni volta che suonano alla porta.

Accade che un giorno, però, la madre del protagonista del libro “Nel mare ci sono i coccodrilli” gli dice che devono fare un viaggio e insieme vanno in Pakistan, dove gli fa promettere che lui diventerà un brav’uomo e lo lascia solo.

E’ da qui che comincia la vita da adulto e il viaggio incredibile di Enaiatollah Akbari che lo condurrà in Italia passando per l’Iran, la Turchia e la Grecia.

“Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda è l’odissea di questo ragazzo che andrà incontro alla miseria senza privarsi mai del grande amore per la vita che porta dentro.

Il romanzo di Fabio Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli”  non solo ha riscosso subito un grande successo di pubblico, ma gli insegnanti hanno deciso di consigliarlo agli studenti come libri di lettura, per i valori che trasmette.