Recensione Libro Una mutevole verità

Per risolvere i casi complicati bisogna essere capaci di costruire una storia, partendo dagli indizi disponibili, che contenga una spiegazione plausibile di tutti gli elementi che abbiamo. Ci vuole una certa dose di fantasia ed è un lavoro simile a quello di uno scrittore.
Recensione Libro Una mutevole verità

Prezzo: € 12,00

Di cosa parla Una mutevole verità di Gianrico Carofiglio

Leggere Gianrico Carofiglio è sempre un piacere, soprattutto quando si tratta di storie che si avvicinano ai romanzi gialli o ai polizieschi, come quest’ultimo suo libro Una mutevole verità uscito da pochi giorni nelle librerie, ma già un successo nelle classifiche di vendita.

In questo romanzo, che lo stesso Carofiglio dice esser la sua opera che più si avvicina al poliziesco, lo scrittore ci racconta una storia breve, che va subito al cuore del mistero da risolvere.

La bellezza di Una mutevole verità, come per i precedenti romanzi di Carofiglio, tra cui ricordiamo Ragionevoli dubbi, risiede nel fatto che lo scrittore riesce a raccontare una storia ambigua, con delle verità celate, in modo affascinante.

Nel libro Una mutevole verità il protagonista è il maresciallo Pietro Fenoglio, un uomo che va oltre le apparenze, che non si fida di un caso che di primo acchito sembra semplice e risolto, vuole andare a fondo.

Perché tutto torni in un’indagine, bisogna avere la conferma dalla possibilità di contraddizione, altrimenti, se tutto ci appare chiaro, qualcosa non torna. Fenoglio è convinto che per essere un investigatore di talento è necessario essere in grado di tessere una storia, come fa lo scrittore con il suo romanzo, è in questo modo che si arriva alla soluzione di un caso.

Nel libro incontriamo dopo poche pagine una vittima, un uomo dal passato losco, che viene trovato morto, ucciso da una coltellata alla gola. Una donna anziana è sicura di aver visto un ragazzo sospetto fuggire dal palazzo in cui si è compiuto il crimine. La donna ha persino segnato il numero di targa e ha notato che il ragazzo ha buttato nel cassonetto della spazzatura qualcosa.

A questo punto, dopo poche ore dall’omicidio, grazie alla testimonianza della donna e al ritrovamento dell’arma, il caso sembra concluso, ma Pietro Fenoglio non è convinto, sente che qualcosa di strano aleggia intorno a quest’omicidio.

Decide di indagare ancora e sarà grazie al suo intuito, a una frase della moglie e all’aiuto dei colleghi che scoprirà il punto di vista giusto, quello che porta a galla la verità.

Una mutevole verità ha un protagonista malinconico e intelligente, che ha un istinto molto sviluppato e non si arrende dinanzi a nulla. Fenoglio in alcuni aspetti ricorda l’avvocato Giudo Guerrieri, protagonista di ben tre romanzi di Gianrico Carofiglio. Per chi ha amato Ragionevoli dubbi e i romanzi successivi, quest’ultimo dello scrittore pugliese è sicuramente da leggere.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!