Recensione Libro “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo”

La mia speranza è quella che i rappresentanti dei cittadini o un qualche ‘despota illuminato’, comprendendo la gravità della situazione e la direzione verso cui siamo diretti, si decidano al più presto a mettere in atto un serio programma per la decrescita.
Recensione Libro “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo”

Di cosa parla “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo” di Manuel Castelletti

Manuel Castelletti nel libro “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo” ci pone dinanzi a una verità economica che spaventa, mostrandoci, attraverso le sue riflessioni, come il nostro sistema economico, che spinge alla crescita della produzione, stia portando al crollo inesorabile.

Le risorse naturali del pianeta si vanno via via esaurendo, come è normale che sia, soprattutto dopo l’uso e l’abuso che le potenze economiche ne hanno fatto con la complicità dell’umanità intera. Inoltre il crollo economico che stiamo vivendo in questi ultimi anni è dato dall’accumularsi di una serie di varie crisi sottovalutate o accantonate dai governi: crisi delle risorse, agricola, ambientale, sociale.

Questa situazione in cui ci troviamo attualmente, descritta da Castelletti nel libro “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo”, non farà che peggiorare, acuendo maggiormente i conflitti che esistono.

Le potenze non faranno che creare maggiori tensioni tra di loro per accaparrarsi le risorse naturali che scarseggiano e il debito aumenterà fino al crollo definitivo.

Nel libro “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo”, però, non c’è solo un’analisi della situazione critica in cui sopravviviamo, condizione ormai chiara alla maggior parte delle persone, ma c’è anche la voglia di dare delle soluzioni, tra cui la necessità di mettere in atto la decrescita.

Lo scrittore Manuel Castelletti, infatti, ci spiega quanto sia necessario trovare dei valori completamente differenti da quelli che abbiamo adesso, che dovranno essere conciliabili con l’ambiente, nostra reale risorsa. Ciò che è essenziale fare, è porre l’uomo al centro di tutto e non la crescita e il consumismo, per riappropriarsi della propria vita.

L’analisi di Castelletti è molto chiara e alla portata di qualsiasi lettore. Nel libro “Verso la fine dell’economia: apice e collasso del consumismo” vengono forniti tutti gli elementi per comprendere cosa sia successo e perché, chi siano i responsabili e quali le possibili soluzioni, per risollevare la situazione delle popolazioni e della Terra.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!