Recensione Libro “Virgin”

Rabbrividivo al pensiero di quale effetto avrebbe potuto avere un vero miracolo in quell’epoca tanto razionale ma stranamente, allo stesso tempo, tanto impressonabile.
Recensione Libro “Virgin”

Prezzo: € 14,90

Di cosa parla “Virgin” di James Patterson

L’autore più venduto al mondo con oltre 300.000 di copie, James Patterson, con il suo thriller “Virgin”, pubblicato dalla Tre60, ha scritto un romanzo di un’intensità rara, capace di far entrare il lettore nella spirale avvolgente della storia.

Certo se non siete ferventi cattolici e non credete nella potenza della religione, “Virgin” vi apparirà come una favola oscura, ma per giudicare dovete leggere e io vi consiglio questa lettura, se amate i thriller.

Nel mondo stanno avvenendo tragedie e cataclismi che mettono in serio pericolo la sopravvivenza dell’umanità. Tra malattie la cui cura non è stata ancora scoperta, la carestia e la siccità che pensano a rendere il tutto più complicato, sembra non esserci più speranza.

Ma in passato, nel 1917, a Fatima tre bambini hanno detto di aver ricevuto un messaggio da una donna angelica, che annunciava la nascita di due bambini dati alla luce da due vergini. Uno dei due sarebbe stato il Salvatore, l’altro il Diavolo.

Proprio quando nel mondo non pare più esserci nulla da fare per salvare gli uomini, il Papa confida a Nicholas Rossetti, un suo fidato, del miracolo che sta avvenendo: due adolescenti vergini, una in America e l’altra in Irlanda, stanno per dare alla luce due bambini. La profezia sta per avverarsi, bisogna capire solo chi tra i due nascituri è il Salvatore e chi il temibile Diavolo.

Padre Nicholas Rossetti è chiamato a indagare sulla faccenda, è il Papa a rivolgersi a lui, si fida ciecamente e sa che può scoprire la verità, ma le sue capacità non bastano, è necessario l’intervento di una donna forte: Anne, un’ex suora che, dopo essersi spogliata delle sue vesti religiose, si è messa a fare l’investigatrice privata.

Mentre Anne si occupa della ragazza americana, il prete va in Irlanda per vederci chiaro, poi i due capiscono di doversi confrontare per esser certi delle loro sensazioni.

Non è facile però capire chi delle due adolescenti porti in grembo il Salvatore, entrambe sembrano sincere, sono davvero vergini, ma allo stesso modo sono tutte e due spiritualmente pure, per questo non è semplice comprendere chi metterà al mondo il Mostro e solo aspettando la nascita si avrà la certezza di chi sia la madre del Salvatore.

Al di là della storia centrale di “Virgin”, Patterson dà ampio spazio alle vicende personali dei protagonisti, rendendoli tutti fondamentali. Le emozioni trasmesse dal libro sono forti e mettono in dubbio anche ciò che man mano appare evidente, perché è necessaria veramente la fede per credere in quello che si sta leggendo.

“Virgin” di James Patterson è un thriller che spiazza continuamente, che coglie di sorpresa e coinvolge sempre di più fino all’exploit delle ultime pagine.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!