Recensione Libro “Voi non la conoscete”

Nella natura il vento spinge le nuvole, il caldo e il freddo cozzano, sciolgono acqua, gonfiano il mare, tutto è spiegabile. In me no.
Recensione Libro “Voi non la conoscete”

Prezzo: € 9,00

Di cosa parla “Voi non la conoscete” di Cristina Comencini

Poche pagine, quelle scritte da Cristina Comencini nel suo ultimo libro “Voi non la conoscete”, ma dense di parole straordinariamente affilate per racconta la storia della sua protagonista.

Nadia è una donna che sembra avere un segreto inconfessabile che porta chiuso dentro di sé. Non pare voler condividere il suo tormento interiore con nessuno, neanche adesso che è in carcere per aver partecipato a una rapina.

Ciò che appare più arduo alla donna non è scontare la sua pena, ma affrontare ciò che ha lasciato in silenzio per molto tempo: quella solitudine che ha creato un vuoto incolmabile dentro di sé.

Negli anni la protagonista del libro “Voi non la conoscete” non ha fatto che sottostare al ruolo che le era stato imposto: quello di figlia, di moglie e poi di madre. Per tanto tempo ha cercato di svolgere i suoi compiti nel miglior modo possibile, ma qualcosa si è lacerata portandola a compiere gesti che mai avrebbe neanche immaginato di poter fare.

Nel carcere Nadia inizierà a fare i conti con il proprio passato, i propri umori e sbagli, sdoppiandosi in un racconto che conduce il lettore continuamente all’interno della mente e delle sensazioni della protagonista.

La scrittrice Cristina Comencini, anche in questo breve libro “Voi non la conoscete”, riesce a coinvolgere totalmente e a far comprendere i lati oscuri e celati che si trovano in ogni persona, anche di chi sembra essere equilibrata.

Attraverso un’indagine nelle emozioni, la Comencini mostra la fragilità, la follia e il lato tormentato di una donna preda del proprio istinto.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!