Recensione Libro Woody

… tutto quello che ora importa: è vedere Padrona, vedere suoi occhi che diventano grandi, grandissimi, e sua bocca che si apre, e allora Woody… corre e salta dentro braccia aperte di Padrona.
Recensione Libro Woody

Prezzo: € 14,50

Di cosa parla Woody di Federico Baccomo

Il libro Woody di Federico Baccomo, illustrato da Alessandro Sanna, pubblicato dalla casa editrice Giunti, racconta la storia dal punto di vista di un cane, per l’appunto Woody.

Woody libroSarà per il fatto che avendo un cane mi sono immedesimata in certe situazioni, sarà per la tenerezza di questa storia o per la simpatia che suscita Woody, ma a me questo libro ha divertito e fatto ragionare.

Pensata alla stregua di una storia che raccontasse qualcosa di magico e importante come Canto di Natale o Il Piccolo Principe, Woody non è un libro per bambini, anche se potrebbe esserlo, ma i messaggi che lascia hanno bisogno di essere metabolizzati, per questo è consigliato agli adulti, per scoprire un mondo nascosto negli occhi di un cane.

Attraverso la voce di Woody, con frasi prive di costruzioni logiche, per noi, con parole che si ripetono, perché la mente del cane è diversa dalla nostra, quest’amabile animale ci racconta dal suo punto di vista la violenza sulle donne.

Bastano poche pagine per lasciarsi coinvolgere dal linguaggio dalla difficile punteggiatura di Baccomo, così pensata per meglio utilizzare la voce di Woody, che di certo non può esprimersi come un essere umano. Ed ecco che dopo poco si riesce a capire perfettamente Woody, non solo le sue parole, ma i pensieri e la confusione che prova per essere stato portato via dalla sua Padrona unica.

Certo la Padrona fa anche cose strane: “parla dentro piccola scatola che tiene vicino a orecchio (chiamata: Telefonino), oppure, quando è sola in casa, accende musica che fa tum tum tum e fa strane mosse con braccia gambe come se sta male (chiamate: Ballo Hip-Hop), oppure mette bocca contro bocca di altri umani e fa movimento come se mangia lingua (chiamato: Bacio). Ma la cosa che più piace a Woody è che la Padrona fa tante cose speciali con lui come: “viaggio in macchina fino a casa grandissima piena di cibo (chiamata: Esselunga), bagno dentro vasca da bagno enorme (chiamata: Mare).

Woody CaneUn giorno però tutta l’allegria di Woody, che fino a quel momento ha vissuto con felicità il suo tempo con la Padrona, sparisce. Si ritrova rinchiuso in una gabbia senza capirne il motivo, lontano dalla sua amica. Cercando di pensare all’accaduto, provando a comprendere perché sia stato portata via alla sua Padrona, Woody racconta di essere stato testimone di un fatto scioccante e terribile, che lo porterà a porsi tante domande.
Prima fra tutte, cosa sia il Bene e cosa il Male.

Woody è un libro trascinante, che avvolge con una storia triste, dolorosa, ma che dimostra anche quanto affetto possa provare un uomo verso il suo cane e viceversa, così come racconta quanta mostruosità si possa incontrare nella vita. Ma più di tutto Woody ci spinge a guardare gli animali sotto una nuova luce e se possibile con ancora più amore.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!