Quantica
Quantica

Recensione Libro Affido le lacrime al vento

Sono ossessionato dalla mia stessa angoscia. Sono geloso. Sono pazzo di gelosia.
Recensione Libro Affido le lacrime al vento

Prezzo: € 16,00

Di cosa parla Affido le lacrime al vento di Maurizio Bianco

Il libro Affido le lacrime al vento di Maurizio Bianco, pubblicato da Kimerik, è un romanzo che parla di sentimenti, relazioni difficili che il protagonista instaura con due donne.

Una sorta di triangolo di difficile gestione che pone su piani differenti chi è più coinvolto rispetto a chi è più semplicemente amato: c’è una sorta di lotta per la supremazia, una specie di dominio da parte di chi è più potente.

Al centro di questo triangolo narrato nel romanzo Affido le lacrime al vento ci sono Maximilian, un pittore sempre in contrasto con la realtà in cui vive, Carol, la sua donna, una persona impetuosa e decisa, e Katiuscia, una rock star che torna dopo aver scombussolato in passato l’esistenza del pittore.

Come in ogni relazione del genere, tutto diventa complicato innescando gelosie quasi ingestibili. Ciò che complica più di ogni altra cosa questa relazione a tre è l’influenza della società.

Maximilian tende a una libertà espressiva che non si può raggiungere, pur se in alcuni casi concessa dalla società. Quello che dovrebbe essere accettato come un dato di fatto, ormai, fa perdere il controllo e provoca una serie di reazioni di gelosia, possesso, delusioni e disperazione.

C’è chi subisce il gioco per amore, chi lo vuole gestire per lo stesso amore che professa e per il desiderio di libertà, chi è arrivato con impeto mettendo tutto a soqquadro.

Il triangolo diventa sempre più complicato, con aspirazioni differenti, con sofferenze che sviliscono l’anima, ritorsioni, ossessioni e modi di fare in contrasto a volte persino con il pensiero dei protagonisti.

L’amore di cui ci parla Maurizio Bianco nel libro Affido le lacrime al vento diventa ossessione, ma è anche espressione profonda di chi lo vive e se osservato con attenzione porta a conoscere fino in fondo ciò che si è e quello che si vorrebbe.

Questo libro dovrebbe farci guardare alle relazioni con occhio differente, attingendo dalla società solo ciò che è condiviso e buono per noi stessi, senza ledere la libertà o la felicità degli altri.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.