Recensione libro “Amare la terra e ritrovare noi stessi” di Francisco Merli Panteghini

Citazione"Una persona che lascia che la propria creatività fluisca naturalmente, intraprende un percorso di crescita personale e arriva passo dopo passo a conoscere sempre meglio se stesso."
Compra su amazon.it

“Amare la terra e ritrovare noi stessi” di Francisco Merli Panteghini: la strada giusta esiste!

Nel libro “Amare la terra e ritrovare noi stessi” lo scrittore Francisco Merli Panteghini, alla sua terza pubblicazione, ci parla della Terra e degli uomini. Lo fa con una giusta visione, riportando le storie di chi ama la natura. Con il racconto di ventiquattro storie, di ventiquattro persone, questo libro può dirsi collettivo.

Già leggendo l’indice si può intuire di che pasta sia fatta questo libro. In quest’opera si parla di chi si prende cura della Terra, inseguendo la propria vocazione e si lascia attraversare dalla Natura trovandone giovamento in una sorta di scambio simbiotico.

Lo scrittore Francisco Merli Panteghini parte dall’assunto che è necessario agire con urgenza per il bene comune. Il concetto di base è che bisogna amare la Terra e ritrovare noi stessi in una sorta di rinascita. Prendersi cura della natura fa trovare la pace interiore che spesso manca.

Con l’evoluzione e i cambiamenti a cui stiamo andando incontro, soprattutto dopo la pandemia, da una parte siamo portati a distruggere, a un consumismo che toglie il senso a ciò che abbiamo e dall’altra siamo spinti ad agire nel modo migliore possibile per custodire ciò che è in natura. Dovremmo prenderci cura della natura con amore.

Quello che si coglie leggendo “Amare la terra e ritrovare noi stessi” è un messaggio importante: bisogna fare un passo indietro e rinunciare a dei progressi ingannevoli che attraverso lo sfruttamento dissanguano la Terra. Ed è fondamentale trovare il modo per vivere in sintonia e sinergia con la natura.

Tutto questo l’autore ce lo spiega riportandoci ventiquattro testimonianze di persone che vivendo la loro vocazione sono riuscite a creare il giusto dialogo e legame con la natura. Trovando il contatto essenziale con la nostra Terra si possono superare le difficoltà che stiamo vivendo in questi anni complicati e ritrovare la rinascita interiore.

Conclusioni

Per scrivere questo libro l’autore ha invitato a partecipare al suo progetto varie persone. Troviamo artigiani, agricoltori, terapeuti e genitori che hanno espresso la loro voce raccontandoci le loro esperienze. Leggendo questo libro ci sentiremo accanto agli altri e capiremo che insieme si possono fare grandi cose per noi stessi e per la Terra che ci ospita.

Il libro è diviso in tredici capitoli e l’autore ci tiene a precisare che si possono leggere in maniera indipendente, consultando i vari argomenti affrontati: naturopatia, artigianato, agricoltura, educazione, spiritualità e tanti altri.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.