Piano Concerto Schumann
Piano Concerto Schumann

L’amore brucia come zolfo di Lucia Maria Collerone: recensione libro

L’amore brucia come zolfo di  Lucia Maria Collerone: recensione libro

L’amore brucia come zolfo di Lucia Maria Collerone: recensione libro

Una lucida follia, in cui Cecilia decise di sprofondare lentamente, portando con sé anche l’uomo, il quale non riuscì a salvarsi dal salto nell’inferno. Un discendere misurato e faticoso nell’ingresso di una miniera, fino al centro della terra, nelle viscere di Lucifero. Il discorso fu chiuso definitivamente. La loro vita d’amanti riprese presto e Cecilia ritornò in forma perfetta in poco tempo.

Favola di New York di Victor Lavalle: recensione libro

Favola di New York di Victor Lavalle: recensione libro

Favola di New York di Victor Lavalle: recensione libro

Nella sala lettura tutti tesero le orecchie al rumore della chiave nella serratura, al cigolio della porta che si apriva e poi si chiudeva. Infine il silenzio fu percorso da un brivido, come se i presenti si fossero risvegliati da un sogno. Ma la bibliotecaria era ben sveglia e, superando Apollo, tornò prontamente alla madre con i bambini, che comprò quattro libri per un dollaro.

Evelina di Frances Burney: recensione libro

Evelina di Frances Burney: recensione libro

Evelina di Frances Burney: recensione libro

Ditemi questo e il sacrificio che ho fatto mi conforterà nel mio rimpianto... perché mai, mai cesserò di rammaricarmi di aver perduto l’amicizia di Lord Orville! Oh, signore, l’ho spregiata, l’ho respinta, l’ho gettata via! Non importa, era un onore che non meritavo di conservare, e adesso capisco che la mia mente non ce la faceva a salvaguardarla senza pericolo.

L’una di Ferragosto di Michele Renzullo: recensione libro

L’una di Ferragosto di Michele Renzullo: recensione libro

L’una di Ferragosto di Michele Renzullo: recensione libro

Tu pensi che sia una coincidenza! Esattamente quel giorno, a quell’ora, gli indios giunsero in banca per protestare contro il progetto di legge che avrebbe modificato i confini delle riserve permettendone lo sfruttamento economico. Ma sarà stato veramente un caso che io ero lì, con la mia macchina fotografica, pronta a scattare?

È tempo di ricominciare di Carmen Korn: recensione libro

È tempo di ricominciare di Carmen Korn: recensione libro

È tempo di ricominciare di Carmen Korn: recensione libro

In vita sua Else aveva sempre saputo bene come farle saltare i nervi ma, ora che non c’era più, Henny si sentiva persa. Mise giù l’innaffiatoio e osservò la lapide che aveva scelto personalmente. Vi comparivano uno accanto all’altro i nomi di Else e quello di Heinrich. Peccato che la salma di Heinrich non fosse mai tornata dalla Masuria, dove aveva perso la vita all’inizio della prima guerra mondiale. Era stata una proposta di Theo quella di mettere anche il suo nome sulla pietra tombale.