Recensione libro “Bambini rubati – Il silenzio diventa voce” di Gladys Rovini

Citazione “Questo scritto è semplicemente una RIFLESSIONE sui possibili effetti collaterali e una TESTIMONIANZA del dolore delle famiglie e dell'abbandono che le colpisce.”
Compra su amazon.it

“Bambini rubati – Il silenzio diventa voce” di Gladys Rovini: vaccini e conseguenze

Non è semplice affrontare alcuni argomenti spinosi. Si rischia di prendere posizioni nette, anche sbagliate, di non riuscire a spiegare bene il proprio punto di vista o di non essere capiti. Accade in particolare quando si maneggiano temi spinosi come i vaccini e le sue conseguenze. Che siano le conseguenze positive o quelle negative ci vuole esperienza, studio, ricerca, competenza.

Di cosa parla il libro “Bambini rubati – Il silenzio diventa voce”

Gladys Rovini decide di scrivere questa storia intitolata “Bambini rubati – Il silenzio diventa voce”. Lo fa partendo dal fatto che si pensi non possa capitare mai a noi o a nostro figlio di vivere quell’uno su un milione di possibili conseguenze portate dal vaccino.

C’è chi è favorevole ai vaccini e chi contro. Il mondo sembra essere diviso tra questi due schieramenti che si contrastano. Ma c’è anche chi non ha una reale idea sul tema e leggendo questo libro potrà chiarirsi.

La verità non è sempre unica, non sempre è universale, ci sono le esperienze, le emozioni, i sentimenti in gioco. Se a un figlio dopo il vaccino accade qualcosa di brutto, se subisce un danno, quel medicinale è sbagliato, è velenoso. Se a un altro bambino il vaccino non dà conseguenze negative ma protegge, quel medicinale è essenziale, salvifico.

Il punto di vista cambia nettamente in maniera dipendente dal risultato: ma se tuo figlio fosse quel bambino su un milione che subisce il danno, cosa diresti? Il libro “Bambini rubati – Il silenzio diventa voce” parte proprio da qui con un invito a riflettere.

Fornisce degli elementi importanti da cui partire per ragionare sui vaccini, cosa sono, cosa contengono, gli esperimenti fatti, le leggi che regolano l’utilizzo, la loro importanza, le conseguenze e la necessità di usarli o meno. E soprattutto ci sono le storie di bambini che sono stati danneggiati. E che rende le ultime pagine davvero dolorose, pensando a quello che hanno vissuto alcuni bambini e le loro famiglie.

Conclusioni libro

Credo che una risposta finale certa non ci sarà, almeno non per tutti, forse dalla lettura di “Bambini rubati – Il silenzio diventa voce” conseguiranno molti dubbi. Sicuramente questo testo porta a riflettere sul tema, ci pone davanti a grandi dilemmi che ci riguardano e credo che già questo dia valore al libro. In quest’opera non si metterà mai in discussione la validità scientifica dei vaccini, questo è importante dirlo, ma alla fine si penserà di più ai rischi possibili provocati dai farmaci, che restano comunque essenziali per tutti noi.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.