Benedetta il suo nome è la sua storia di Claudia Calderoli: recensione libro

Gioia, dolore, sofferenza, angoscia per l’oggi e il domani: le ho taccate, ascoltate, percepite.
Benedetta il suo nome è la sua storia di Claudia Calderoli: recensione libro

Prezzo: € 12,00

Trama, recensione e commento libro Benedetta il suo nome è la sua storia

Benedetta il suo nome è la sua storia un libro che parte da dentro. Il racconto di un amore che cresce, che affronta le difficoltà, che diventa essenziale.

La storia di un’adozione che cambia la vita alla mamma e alla figlia. Un rapporto speciale narrato attraverso le vicende, i ricordi, attraverso dettagli e momenti come su un diario.

Trama libro Benedetta il suo nome è la sua storia di Claudia Calderoli

Benedetta viene adottata da Claudia, ma il desiderio di avere una figlia si scontra con la difficile realtà. Benedetta è una bambina fragile, piena di angoscia.

Pagina dopo pagina il lettore scoprirà una bambina angosciata, a cui viene diagnosticata l’autismo. Il racconto della sua storia prosegue mostrando grande determinazione da parte della mamma che fa tutto il possibile per rendere la sua vita in discesa.

La manovra

La bambina tende a chiudersi in se stessa, si isola dagli altri, lasciando fuori il mondo e tutte le persone. Claudia però non si arrende, prova a scalfire i muri che Benedetta costruisce tra sé e chi la circonda. La mamma prova a evitare l’isolamento della figlia e lo fa prendendosi cura di lei, aiutandola a capire di doversi fidare. Lo fa soprattutto usando l’amore che prova per la figlia.

Commento libro

Durante la lettura si gioisce dei successi di Benedetta e Claudia, ci si commuove per le loro piccole sconfitte quotidiane ridotte d’importanza dall’unione dalle due che insieme diventano quasi invincibili.

Questo libro di Claudia Calderoli racconta la costruzione di un rapporto, di una relazione che si salda giorno dopo giorno, che diventa essenziale per entrambe le protagoniste.

Racconta di come l’amore possa essere salvifico. Di come l’accoglienza sia un gesto essenziale per gli esseri umani. Di come la crescita sia un percorso già di per sé difficile, ma che diventa ancora più complicato quando c’è di mezzo l’autismo.

La piccola protagonista di questo libro verrà amata profondamente anche dal lettore che imparerà a conoscere le sue debolezze, che capirà le sue paure e ciò che a Benedetta piace.

Benedetta il suo nome è la sua storia è un libro profondo, che allerta i sensi, che ci fa comprendere l’importanza dei gesti, della vicinanza, della cura. Una storia forte, complicata, intensa.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.