Biografia scrittore Augusto Sunda

Biografia autore Augusto Sunda.
Compra su amazon.it
Prezzo: € 8,00

Chi è l’autore Augusto Sunda

Augusto Sunda nasce nel giugno 1974 in provincia di Cagliari. La sua semplicità d’animo si unisce ai posti magici della sua Terra, permettendogli pratiche contemplative e di silenzio in luoghi di incanto, su tutti la molto menzionata Sella del Diavolo e la distesa di spiaggia sottostante.

Condivide la sua vita e i suoi ideali con la moglie Valeria che, come lui, concede respiro e libertà senza credere nei vincoli e nel possesso in tema di Amore.

È soprattutto durante un periodo critico della sua vita – dopo aver sostenuto pesante mobbing a lavoro – che Augusto, caduto in una forte depressione a tenerlo a letto debole e inerme, decide di prendersi per mano anche per merito di un libro di Raffaele Morelli regalatogli dalla sorella.

Da quel momento il suo è un evidente percorso di evoluzione personale che lo porta anche a riprendere una buona forma fisica, a condividere, a donare, a ricercare persone e situazioni vere e da cui ricavare una profonda quanto soave esperienza esistenziale.

Augusto, Augu per gli amici sta sempre più in un QUI & ORA, dapprima per governare le sue preoccupazioni, poi come stile di vita caratterizzato dall’apprezzamento della stessa così come viene.

Un suo aforisma: “Io sono il Mare, e come il mare voglio vivere”.

Seconda parte biografia

Nella primavera 2014 l’incontro fatidico con la cara amica Roberta Gelsomino tramite Facebook, fa sbocciare una meravigliosa amicizia che pianta il primo seme proprio da una stessa ricerca di stati mentali sereni e di sé stessi (il “proprio centro” come direbbe lui). A distanza di questi anni in cui si sentono e vivono pienamente, i due amici, anche se distanti geograficamente, danno vita a “Il Killer e la ragazzina” romanzo in collaborazione che segna un primo Apice di questo incontro dal sentimento incondizionato e gioioso. La collaborazione si instaura non solo per l’editing e la parte illustrata dell’artista Gelsomino, ma più per uno scambio. Il frutto è un romanzo di cui nutrirsi anche senza essere stato scritto da qualche nome famoso.

Questa di “Zero Limiti” è la loro seconda collaborazione. Roberta lo ha aiutato nella pubblicazione, a sua volta i proventi del libro aiuteranno Roberta a realizzare i suoi progetti più imminenti.

Il libro parla di disabilità, colpisce stavolta per la sua semplicità candida e disarmante come fosse scritta da un ragazzo molto giovane che è l’anima dell’autore; soprattutto perché in questo breve romanzo la speranza e il sogno molto dolce donato al lettore, ci rende qualcosa di possibile e incontaminato, quando altri scrittori preferirebbero andare verso intrecci, questioni, nemici a subentrare a ogni pagina, e molta censura sulla felicità, a suo parere.

Lui non espone questo sogni d’amore ma lo fa con tutto il supporto di una esperienza lunga 47 anni fatta di fasi anche difficili, e anche diverse situazioni che l’autore non s’è spinto a confidare. Ma di cui si sente vibrare la potenza, attraverso le importanti considerazioni sulla vita raggiunte che costellano la storia.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.