Biografia dello scrittore emergente Ruben Gualà

Biografia dello scrittore emergente Ruben Gualà.
Ruben Gualà
Compra su amazon.it
Prezzo: € 18,00

Chi è lo scrittore Ruben Gualà

Lo scrittore Ruben Gualà nasce a S. Benedetto Del Tronto (AP), in una domenica del 20 dicembre 1992. Incomincia a stilare i suoi primi scritti nel 2003, quasi tutti racconti brevi e piccole poesie mai pubblicati. 

Oltre alla scrittura, Ruben Gualà, per un periodo di circa cinque anni si è appassionato alla fumettistica disegnando dei fumetti mai stati pubblicati, ma uno in particolare è stato visionato da Sergio Bonelli.

Ruben ha perfezionato la sua mano frequentando per qualche tempo la scuola di Fumettistica Adriatica seguito dal fumettista Rossano Piccioni. In seguito lasciò il disegno per dedicarsi completamente alla scrittura, ma disegnando da sé le illustrazioni dei suoi libri.

Libri pubblicati da Ruben Gualà

Nel 2013 a causa di un virus nel PC, ha perso tutti i lavori accumulati nei dieci anni di scrittura, cui l’autore si era dedicato. Durante l’estate del 2014 ha ripreso a scrivere un vecchio progetto che aveva messo da parte su pochi fogli A4: “Il templare scomunicato”, romanzo storico ambientato tra la Germania e la Palestina nel 1098 d.C.

In questo romanzo Ruben Gualà narra le vicende realmente accadute nella Palestina durante la prima crociata, mescolando alla storia un po’ di fantasia e inserendo un complotto che si tesse in Germania contro il personaggio principale, che si trova a combattere in Oriente.
Tra inganni, tradimenti e cospirazioni il personaggio principale, Vincent, insieme a suo fratello, Hans, nota qualcosa di strano, nonostante si trovino in due posti molto distanti.

Seconda parte libri pubblicati dall’autore

Ruben Gualà ha pubblicato, nel gennaio 2015, il suo romanzo d’esordio “Il templare scomunicato”, con la casa editrice Kimerik. In seguito ripubblicato con You Can Print.
Nel 15 settembre 2015, ha pubblicato il romanzo rosa/Introspettivo  “Il sussurro del mare”, con la casa editrice Lettere Animate e poi anche questo ripubblicato con You Can Print.

Questo romanzo, con un’ambientazione moderna e tutta italiana, narra la storia di un amore dal quale il protagonista cerca di fuggire. Un’amicizia vera e tanto forte nonostante una differenza notevole d’età.

In questo libro lo scrittore riesce a cogliere le cose più belle di alcuni piccoli e quasi sconosciuti paesini abruzzesi. Racconta alcune storie di questi posti tramandati in maniera perlopiù orale e quindi spesso sconosciute alla maggior parte delle persone. All’inizio il romanzo si sarebbe dovuto chiamare La ragazza dagli occhi blu, in seguito l’autore ha deciso di dargli un titolo meno gettonato e più incisivo.

Nel 2018 Ruben ha pubblicato con You Can Print il romanzo “Hatanot” un’avventura in chiave fantasy che è stata largamente apprezzata dal pubblico sia maschile che femminile. In questo romanzo si narra di un ragazzo, Norman, che, a seguito di un disastro aereo su un’isola sperduta trova un passaggio per un mondo parallelo sferzato dalla guerra.

Non avrebbe mai sospettato che il suo arrivo fosse stato preannunciato da una profezia. Il ragazzo dovrà aiutare la spedizione di cui farà parte a trovare i sette calici sacri. Nel libro oltre i tropi classici che si possono trovare nei fantasy ci sono anche animali nuovi nati dalla fantasia dell’autore. Il libro è correlato di illustrazioni, cartine e curiosità.

Trama romanzo “Comandante” di Ruben Gualà

Nel 2021 lo scrittore Ruben Gualà ha pubblicato “Comandante – Una storia vera” di cui potete leggere la trama.

Comandante racconta la vita di Mattatia Capretti, pescatore come suo padre Natan e uomo irrequieto come il mare. Libero come il vento, incostante come il moto imprevedibile delle onde, che agli stretti confini della terraferma ha sempre preferito il largo. Nelle sue traversate ha incrociato miriadi di sguardi e di esistenze, schiacciate e impoverite dalla guerra, sferzate dalla miseria e dalle ingiustizie, ma riscattate dall’amore e dalla solidarietà di chi non smette mai di aiutare e di pensare al prossimo, costi quel che costi.

 La narrazione, personale, fortemente autobiografica, ci ricorda quelle vittime senza nome, uccise e impoverite da qualsiasi guerra, da qualsiasi divisione, dai confini e dai conflitti per la conquista del potere, per insegnarci che ovunque un uomo sia privato della propria libertà e della propria dignità viene perpetrato il peggiore dei crimini.

Per maggiori informazioni e acquistare “Comandante”: Youcanprint.
Leggi anche la recensione di “Hatanot”.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.