Biografia Giuseppe Minicone

Biografia Giuseppe Minicone autore libro "Memorie di Andromaca".

Chi è lo scrittore Giuseppe Minicone

Giuseppe Minicone è nato a Napoli il 26 aprile 1939 e si è laureato in Giurisprudenza nel marzo 1962 presso l’Università Federico II di Napoli con il massimo dei voti e la lode.

Dal 1962 al 1978 ha prestato servizio presso l’Istituto nazionale della previdenza sociale, dove ha ricoperto, dal 1970 in poi, la posizione di Dirigente dell’Ufficio Studi del Servizio Prestazioni presso la Direzione Generale. Nel giugno 1978 è entrato nei ruoli della magistratura amministrativa, con la funzione di Consigliere dei Tribunali Regionali della Toscana e del Lazio. Nel 1997 è stato nominato Consigliere di Stato, carica dalla quale è cessato, per collocamento a riposo volontario, il 1° novembre 2010.

Cultore di studi classici, dopo aver scritto, nel corso della carriera lavorativa numerosi saggi giuridici, pubblicati dalle maggiori case editrici specializzate nel settore, successivamente al collocamento a riposo, seguendo un’inclinazione sorta fin dalla gioventù, ma mai potuta coltivare per gli impegni gravosi del suo lavoro, si è dedicato alla scrittura di romanzi, premiati in numerosi concorsi letterari.

In particolare:

“Non aver paura”, III classificato nella XIII edizione del Premio Albero Andronico 2020;
“Un chiodo nel cuore”, segnalato dalla Giuria dell’VIII Edizione del Premio Nazionale Letteratura Italiana Contemporanea 2020 indetto da Laura Capone Editore, Roma, attualmente in attesa di pubblicazione da parte della stessa Casa editrice;
“La Decima Musa”, I classificato alla IV Edizione del Premio Letterario Residenze Gregoriane 2020 e attualmente in corso di pubblicazione presso la Casa editrice Keira di Reggio Calabria;
“Madri”, I classificato alla X edizione del Premio Nazionale Letteratura Italiana Contemporanea 2022, indetto da Laura Capone Editore, Roma, attualmente in attesa di pubblicazione da parte della stessa Casa editrice;

Il presente romanzo di Giuseppe Minicone “Memorie di Andromaca” è risultato vincitore alla IX Edizione del Premio Nazionale Letteratura Italiana Contemporanea, 2021, indetto da Laura Capone Editore Roma, e premiato con Diploma di merito nella XIV Edizione del Premio Nazionale Albero Andronico 2021.

Quarta di copertina libro “Memoria di Andromaca”

La principessa, futura regina di Troia e figlia del re di Tebe Ipoplacia, Andromaca, narra al suo secondo genito, Molosso, figlio di Neottolemo la propria storia travagliata. Come in un diario immaginario, ripercorre gli anni del suo passato: dall’infanzia paradisiaca con i fratelli, tra cui Pode, l’ultimo caduto della sua famiglia, al sogno d’amore d’una vita intera, nonché Ettore, il primogenito del re Priamo, leale e coraggioso in battaglia, ma passionale e devoto con essa stessa.

Dal suo arrivo a Troia fioriscono numerosi desideri e fantasie che ,col tempo, la porteranno a patire immensi dolori per la “sua” città, Troia, per suo marito, tanto desiderato e per il figlio tanto amato, Astianatte, a causa dello sbocciare d’una passione che distruggerà la grande Ilio, a causa della figlia di Zeus, Elena… Andromaca non troverà mai pace fino a quando non esalerà l’ultimo respiro, riabbracciando, così, le sue due uniche stelle nell’Ade: Ettore e Astianatte.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.