Un amore di poesia
Un amore di poesia

Biografia di Mariateresa Fiumanò

Vita e pubblicazioni della scrittrice Mariateresa Fiumanò.
Anche fare il nonno e un mestiere
Biografia di Mariateresa Fiumanò

Prezzo: € 14,90

Taormina di Mariateresa FiumanòChi è la scrittrice Mariateresa Fiumanò

Mariateresa Fiumanò, residente a Roma, è un medico chirurgo specialista in Neurologia, Criminologia e Psichiatria forense, Igiene e Sanità Pubblica che ha lavorato in diversi ambiti della sanità pubblica e privata.

Mariateresa Fiumanò è un’autrice prolifica, ha realizzato libri di diversa natura. Ha scritto numerosi testi scientifici, un libro sulle problematiche esistenziali e legali riguardanti il fenomeno del transessualismo intitolato Trans-sesso, due raccolte di racconti I peccati del lago e Isole controcorrente, due romanzi-cronaca La marchesa Casati e Le storie misteriose di Arcore, due romanzi noir Manicomio e Le gemelle del ri-morso, un romanzo sulla reincarnazione Taormina storia di una reincarnazione.

SBD

Trama del libro Taormina storia di una reincarnazione

Un’affermata cosmologa durante un congresso scientifico a Taormina, al cospetto di un’antica villa abbandonata, subisce un déjà vu e, tramite un misterioso fenomeno di scrittura automatica, viene messa a conoscenza della sua vita precedente condotta da una ragazza anticonformista vissuta nei primi anni del 1900, spregiudicata, egoista e apparentemente incapace di amare. Sullo sfondo della rigogliosa e variegata natura della terra siciliana e fra reali famosi personaggi dell’epoca (come la dama di compagnia della regina Vittoria che trasformò Isola Bella in una splendida oasi naturale, Oscar Wilde con i suoi amori segreti e il barone von Gloeden che si dilettava a fotografare i giovani isolani), si svolge il percorso della ricerca materiale e mentale della incredula scienziata che riesce, grazie a un’analisi critica degli errori commessi da colei che l’ha preceduta e all’affetto dei suoi amici più cari, ad attenuare la sua durezza interiore e a provare il piacere dell’esistenza. Lei stessa conclude: “La nostra sofferenza pregressa non è stata che la premessa del mio e del suo riscatto… La vita mi appartiene e io appartengo alla vita in un modo che non avrei mai immaginato possibile”.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!