Forse_la_felicita
Forse_la_felicita

Biografia di Mariella Sparacino

Biografia di Mariella Sparacino.
Nigredo
Biografia di Mariella Sparacino

Prezzo: € 3,99

Chi è la scrittrice Mariella Sparacino

Mariella Sparacino è impiegata comunale per occupazione, scrittrice per vocazione, giocatrice di tennis per ostinazione, webmaster per passione, single per convinzione, schiva per dannazione.

L’autrice vive nel cuore del Mediterraneo, in Sicilia, e non è mai riuscita a vivere da nessun’altra parte.

Mariella Sparacino laureata in Scienze della comunicazione, e per qualche tempo iscritta all’ordine dei giornalisti, è da sempre appassionata di fantascienza, in particolare di romanzi distopici, ma anche di gialli e thriller.
Tra i suoi autori preferiti Ray Bradbury e Margaret Atwood, Rex Stout, Stephen King e la prima Patricia Cornwell.

Ha pubblicato diversi racconti tra il distopico e il surreale e scritto un romanzo di fantascienza, intorno ai vent’anni, cioè molto tempo fa. Al momento è over 50, ma non se ne è ancora resa conto per cui fa finta di averne sempre venti, e a volte perfino meno!

Ha pubblicato in versione ebook L’estate dei dieci temporali, che dal 24 luglio 2018 sarà anche in edicola. Uscirà il seguito a fine agosto.

Trama del libro L’estate dei dieci temporali

Una Sicilia reale, lontana dai soliti stereotipi, fa da sfondo con le sue atmosfere a un romanzo che non è solo un giallo, ma anche l’intensa storia di due donne.

Il vicequestore aggiunto Milena Costa non è donna da fermarsi di fronte agli ostacoli, soprattutto se il suo fiuto le suggerisce che l’apparenza inganna. Nella sua città vengono scoperti, in casa, i cadaveri di alcuni anziani e, anche se all’apparenza nulla lascia pensare a un omicidio, lei è convinta che qualcosa di strano si celi dietro questi ritrovamenti: una serie di indovinelli, recapitati via posta, sembra infatti preannunciare quelle morti. Decisa a non tralasciare il seppur minimo particolare che la possa aiutare a risolvere quel caso complicato, Milena inizia a scavare in un passato che si rivela subito scomodo, perché incredibilmente vicino al suo, e che la riporta a una estate di tanti anni prima, caratterizzata da improvvisi temporali.”

“E’ un romanzo che ha il sapore delle granite al caffè, del sole cocente che scalda l’asfalto, delle cicale che cantano alle due del pomeriggio e dell’aridità del territorio nel mese di agosto.”
Silvia Carbone

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.