Biografia scrittore Fabio Sabatini

Biografia Fabio Sabatini autore del libro “Vietato ai minori”.
Compra su amazon.it

Fabio Sabatini autore del libro “Vietato ai minori”

Fabio Sabatini nasce nel 1955 a Levanto, un paesino della riviera ligure ai margini delle Cinque Terre. Ha lasciato il paese all’età di 19 anni per compiere gli studi universitari che lo hanno condotto alla laurea in Ingegneria Elettronica. La vita nei paesi di villeggiatura è fortemente schizofrenica, il paese è pieno di gente per i 3 mesi estivi quando le attività sono frenetiche così come la vita di relazione. Per i restanti nove mesi la vita sparisce del tutto, il paese è vuoto, la maggior parte delle case sono chiuse, non ci sono attività, non c’è lavoro, non c’è vita sociale.

In un simile contesto è naturale che si cerchi di andare via o di creare qualcosa di nuovo che animi le giornate di chi ci vive. Lui fece entrambe le cose, se ne andò per studiare, dopodiché si trasferì a Milano quando ottenne un lavoro in quella città. Nel frattempo, col supporto di altri due amici che condividevano le sue stesse passioni, fondò una radio libera,
durante gli anni 70 quando il fenomeno si estese a macchia d’olio, e ne divenne uno degli animatori. Per inciso, la radio esiste ancora anche se non ne fa più parte ad alcun titolo.

Il lavoro di Fabio Sabatini, nel campo delle tecnologie per automobile o aviazione, lo ha portato a viaggiare molto, soprattutto in Giappone ma anche in altri paesi dell’estremo oriente quali la Cina. Quei viaggi gli fecero conoscere ed apprezzare la vita e la cultura orientale cui già era interessato fin dalla sua adolescenza. Da appassionato di tecnologie dotato di un certo senso artistico si appassionò alla fotografia ma, in età più tarda, scoprì di avere il desiderio e le idee per scrivere romanzi in cui trasferire, senza pretendere di farne delle biografie, molte delle sue esperienze rielaborate in forma di fiction. Questa è la ragione per cui nei suoi romanzi la protagonista o almeno una tra le protagoniste è sempre una donna orientale.

Ha scritto sei romanzi, di cui uno in via di completamento ed un altro pubblicato da BookSprint. Crede di avere ancora molte cose da raccontare, non ha intenzione di smettere con la scrittura, spera peraltro di essere preso in considerazione dalle case editrici istituzionali per essere pubblicato senza ricorrere al self publishing a pagamento.

Quarta di copertina libro “Vietato ai minori”

“Vietato ai minori” si ispira agli anni Settanta, quando le radio alternative e spesso antagoniste all’emittente di Stato si diffusero a macchia d’olio. Qui il protagonista è un anziano lavoratore nel ramo tecnico che trova finalmente il coraggio di chiudere la vita noiosa e frustrante del dipendente e, rifacendosi agli anni della sua adolescenza, inventa e poi anima una trasmissione radiofonica, “Vietato ai Minori”, appunto, che tratta di temi inerenti al sesso e quindi va in onda a ora tarda per poi sfociare nelle ore piccole della notte.

Tra coloro che chiamano la radio per chiedere canzoni o dediche c’è anche Sabrine, una prostituta che fa servizio nei viali della città. I due hanno una relazione durante la quale conoscono Cecilia, un’anziana signora che confessa abusi subiti molti anni prima. La vicenda vede Sabrine, cinese di nascita, abbandonare la professione e conseguire la laurea in medicina mentre Cecilia, be’, leggete il libro.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.