Biografia scrittore Matteo Della Rovere

Biografia autore del libro "Incertezze".
Compra su amazon.it
Prezzo: € 16,62

Chi è lo scrittore Matteo Della Rovere autore del libro “Incertezze”

Di solito, nella biografia di un autore si elencano i tanti libri da lui pubblicati nel corso degli anni. Il mio elenco si ferma a un solo romanzo, “Incertezze”. Non ci sono premi letterari o menzioni da parte di critici o di giornalisti. Non ci sono partecipazioni importanti. Potrei lasciare su questa pagina il vuoto che le compete oppure potrei parlare del mio percorso, non letterario ma umano. Scelgo questa seconda possibilità.

I miei genitori erano entrambi insegnanti, reduci dagli orrori di una guerra che ha visto l’Italia vinta, stravolta, spaccata in due. Una vita di sacrifici, la loro, per i figli. I soldi non arrivavano mai alla fine del mese, al fatidico ventisette.
Nel tempo, li ho visti appassire, sino a spegnersi.

Non sono mai stato uno studente modello. Sono troppo curioso e ribelle. Lasciai l’università dopo tre mesi con il sogno di fare il musicista. È stato un bicchiere colmo sino all’orlo di sofferenza, da cui è scaturita una vita ingarbugliata, non lineare. Mi sono impegnato in tutti i lavori che ho avuto lo stomaco di sopportare. Avevo quasi cinquanta anni quando ripresi gli studi universitari, un altro tentativo coraggioso ma avventato, un altro bagno di sangue.

Non sono mai riuscito a fermarmi in un posto o in una situazione, anche quando l’ho desiderato. Non mi sono mai sentito parte di un gruppo, di una famiglia, di un partito. Non ho mai aderito a un manifesto, di qualsiasi tipo questo possa essere, sociale, artistico, religioso o spirituale. Sono sempre stato un cane sciolto. È nella mia natura, non avrei potuto scegliere diversamente. Ora vivo negli Stati Uniti, dove ho finalmente trovato la mia serenità e dove, da dodici anni, mi dedico a tempo pieno allo scrivere.

Quarta di copertina “Incertezze”

Autunno 1975, Roma. Sandro, ventiquattrenne, sanguinante nel suo letto, ripercorre gli eventi che lo hanno messo in quella situazione. Le storie intrecciate nel corso di un’estate complicata: la relazione intrisa di passione sfrenata con la moglie di un suo amico. L’assurda storia con un’anziana signora, ricchissima, con cui Sandro si trova coinvolto più di quanto avrebbe voluto. Le complesse dinamiche in un gruppo squinternato di amici. Il rapporto tra lui e una coppia hippy che si conclude squallidamente in una notte di bagordi.

Tutto è ricordato e vissuto fra dubbi, riflessioni, incertezze e sensi di colpa. Sandro non vuole fare del male a nessuno, eppure continua a seminare dolore e scompiglio intorno a lui. Il risentimento e la tensione crescono in un’irrefrenabile spirale sino al finale del racconto, che dà un nuovo significato a tutto.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.