Biografia scrittrice Francesca Venezia

Biografia di Francesca Venezia autrice del libro “In bilico”.
Compra su amazon.it

Chi è Francesca Venezia autrice del libro “In bilico”

Francesca Venezia nasce nel 1976 a Firenze.
Alfiere del Lavoro, prima di laurearsi in giurisprudenza, inizia a dedicarsi al giornalismo. Dal 2001 al 2012 lavora nella redazione di cronaca dell’emittente regionale toscana Canale10, realizzando servizi per il notiziario, conducendo il telegiornale e trasmissioni di approfondimento. Negli stessi anni collabora, come inviata dalla Toscana, per il Tg de La7.

Dedita negli ultimi anni a una libera professione in campo commerciale, ha coltivato la propria vena creativa dedicandosi alla fotografia e alla scrittura e viaggiando.
Il suo primo romanzo “In bilico” coniuga le sue tre passioni e racconta una storia liberamente ispirata ad una sua foto scattata a Londra.

“In bilico” è stato finalista della sezione inediti della IX Edizione del Premio Letterario Nazionale Bukowski.
Il libro ha ricevuto anche il Diploma di Finalista con Segnalazione alla IX Edizione del Premio Letterario Caffé delle Arti, con premiazione a Roma il prossimo 3 settembre.

Quarta di copertina libro “In bilico”

“In bilico” racconta la storia di un uomo, Connor, e di una donna, Easy, che si incontrano da adulti, due vissuti diversi alle spalle, un diverso modo di affrontare le difficoltà e di difendersi.
Sono entrambi giornalisti, colleghi di redazione.

Lui conduce una vita solitaria ed isolata, alle spalle ha la morte della sorella più grande, quando entrambi erano bambini, che ha condizionato il resto della sua vita, vissuta completamente in difesa, evitando i rapporti per evitare i dolori.

Lei, amata male dalla madre, un padre assente, è alla costante ricerca di emozioni, per colmare i vuoti, e di riconoscimenti, per sentirsi accettata.
Lo sguardo di lui viene attratto dal sorriso di lei che lo coglie in flagrante e quasi lo costringe ad interagire.

Inizia così la conoscenza dei due che prosegue, raccontata da entrambi i punti di vista, tra aperture e titubanze, entusiasmi e paure, equivoci e chiarimenti. La stessa situazione viene osservata da più narratori, dai due protagonisti, ma anche da altri personaggi che si interfacciano con questi ultimi, a dimostrare come lo stesso scenario possa sembrare molto diverso se visto con occhi diversi, frutto di esperienze e modi di sentire differenti. E quanto sia necessario comunicare per comprendersi ed accorciare le distanze che ci dividono dagli altri.

I personaggi, ciascuno a proprio modo, avanzano nella storia alla ricerca di un difficile e precario equilibrio da conquistare ogni giorno, passo dopo passo, a svelare le possibilità che la vita offre a chi rischia ed esce dalla propria zona di comfort, affrontando le paure in un percorso evolutivo.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.