Biografia scrittrice LaEli LaRoch

Biografia LaEli LaRoch autrice del libro "Chi ti addormenterà".
Compra su amazon.it

Chi è LaEli LaRoch autrice del libro “Chi ti addormenterà”

Mi chiamo LaEli LaRoch, ho 38 anni e sono bionda nell’anima. Nella mia testa abito tra Los Angeles, per il clima e Londra per la compagnia. In verità passo le mie giornate in un paesino in provincia di Torino, ai piedi delle montagne. Divisa tra insegnamento, studio e figli, nel tempo libero, specialmente di notte, scrivo per fuggire dalla realtà mentre guardo le partire dei Bruins.

Il 15% di me è fatto di inchiostro e calligrafia permanente sulla mia pelle, il 5% di metallo, il 10% di cicatrici, dentro e fuori l’anima, il 70% di idee strampalate.
Mi guardo dentro e vedo le donne che avrei potuto essere, quelle che sono e quelle che non diventerò mai.

Scrivo per dare vita ai pensieri che affollano la mia mente, gestire la mia rabbia, tenere sotto controllo i miei demoni. Leggo per sfuggire alle ombre che circondano.

Leggo molto, mio marito mi ha passato questa sua passione imprestandomi nel 2009, anno in cui ci siamo messi insieme, un libro: “La banda dei brocchi” di Jonathan Cohen. Gli avevo parlato della mia passione per l’Inghilterra e del mio odio verso la lettura (iniziato alle superiori). Ho visto la copertina e mi è piaciuta, la storia è bellissima, da allora non ho mai smesso di leggere.

“Chi ti addormenterà” è capitato per caso, nel mese di gennaio 2021, c’era la pandemia anche se il difficile era già passato. Ho iniziato a scrivere, il resto è venuto da solo.
“Chi ti addormenterà” è il mio primo libro, ho un secondo libro in editing, totalmente diverso.

Quarta di copertina libro “Chi ti addormenterà”

Chi ti addormenterà è la storia di Giada, una giovane donna di origini italiane, forte e fragile allo stesso tempo, divisa tra il bisogno di indipendenza e quello di amore, che nel bel mezzo della sua quotidianità fatta di amici, di studio e di lavoro, viene investita dalle insistenti attenzioni di Alex, un poliziotto che la fa uscire dalla sua corazza, portandola a fidarsi completamente di lui. Ma non sempre la vita è magnanima.

Per sfuggire al dolore più grande mai provato, Giada lascia la sua città per trasferirsi dall’altra parte del paese e ricominciare. Il destino ha però in serbo per lei qualcosa, qualcuno. Davvero si può fiorire dalle ceneri del dolore? Esiste davvero quell’amore così perfetto nella sua imperfezione da far superare qualsiasi ostacolo, qualsiasi paura?

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.