Quantica
Quantica

Stefania P. Nosnan: biografia scrittrice

Biografia della scrittrice Stefania P. Nosnan.
L'ascensore
Stefania P. Nosnan: biografia scrittrice

Prezzo: € 16,00

La bicicletta neraChi è l’autrice Stefania P. Nosnan

Stefania P. Nosnan nasce a Udine nel 1970. Per dieci anni ha vissuto nel Lazio, precisamente ai Castelli Romani per poi ritornare alla sua regione d’origine.

È diplomata come tecnico dei servizi sociosanitari, presso l’Istituto professionale G. Ceconi di Udine. Negli anni ha partecipato a numerosi corsi di webdesigner, grafica e progettazione informatica.

Stefania P. Nosnan è stata titolare di uno studio di webdesigner. Attualmente è socia di una prestigiosa azienda di consulenze enologiche. È responsabile Videomaker e Advertising per Pink Magazine Italia e cura la rubrica Eat, Drink, Love – Food&Wine.

Nel 2016 pubblica il libro di poesie in formato digitale. Nel 2018 pubblica il libro di poesie I sussurri dell’Anima con la casa editrice Apollo Edizioni di Cosenza.

Settembre 2018 esce in versione ebook e cartaceo La verità nascosta romanzo contemporaneo per la collana Live&Love de Le Mezzelane Casa Editrice. Nello stesso mese pubblica in self publishing il romance Il ballo del quarterback.
A novembre 2018 con Bertoni Editore di Perugia pubblica il romanzo La bicicletta nera tratto da una storia vera ambientata nel 1943.

Le sue passioni sono la fotografia, la lettura, la storia e l’informatica.

Quarta di copertina de La bicicletta nera di Stefania P. Nosnan

Milano 1943 Emma Loreti non sa cosa le riserva il futuro. Proviene da un piccolo paese del centro Italia dove la sua amata famiglia è stata trucidata dai tedeschi. Ha ancora presente, davanti ai suoi occhi, l’immagine della sorellina e dei suoi genitori distesi nella polvere. Per dimenticare quel terribile momento e il dolore che le annienta il cuore, sale sul primo treno in partenza verso nord. Viene accolta da una Milano bersagliata e ferita dai bombardamenti alleati.

Proprio quando decide di andarsene dalla città conosce Umberto Tomat, capitano del Regio Esercito. Il giovane ufficiale, originario di Udine, è assieme al suo plotone in attesa degli ordini che sembrano non arrivare mai. Tra quella moltitudine di soldati tedeschi e italiani ammassati alla stazione, l’incontro tra Emma e Umberto li porterà a vivere intensamente il sentimento appena nato, che cambierà il loro presente e il loro incerto futuro.

Il cambio di alleanze dell’8 settembre 1943, deciderà il destino di una Nazione, ma anche quello dei due giovani. Umberto e i suoi camerati si schiereranno contro i tedeschi dirigendosi verso est, nei territori denominati “Zona d’operazioni del Litorale Adriatico”, combattendo per la loro salvezza e la liberazione della loro terra. Emma partirà per Venezia dove soggiornerà alcuni mesi, abbracciando le idee della Resistenza per sconfiggere l’oppressore. Quando la situazione diventerà insostenibile si sposterà a Udine per ricongiungersi con il suo amato capitano. Il romanzo è tratto da una storia realmente accaduta, fatta di coraggio, lotta e sentimento che, in un momento tragicamente storico, porterà i due giovani a dividersi e amarsi da lontano.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.