Trama libro “Canarian blues” di Gianluca Piattelli

Citazione "Dove voglio andare? Me lo chiedi? Lo sai già. Il tesoro, mio caro amico, il tesoro dei pirati. L’isola violino mi aspetta..."
Compra su amazon.it

“Canarian blues” di Gianluca Piattelli: la solitudine e il riscatto

“Canarian blues” di Gianluca Piattelli racchiude le solitudini dei protagonisti per trasformare la loro condizione in qualcosa di completamente differente.

Le storie dei personaggi sono ricche di cicatrici, momenti, riflessioni e lo scrittore Gianluca Piattelli riesce a entrare nel loro cuore e a mostrare i sentimenti di ognuno.

Il lettore si sentirà avvolto dal racconto, proiettato in una realtà che appare fantastica ma è ben radicata al suolo, con i suoi attimi di solidità.

Il sogno, la trasformazione, il cambiamento, il tendere verso qualcosa di diverso, il viaggio, la perdizione e redenzione. Sono alcune delle parole che mi vengono in mente pensando a “Canarian blues”.

Ogni gesto, movimento, pensiero, ambientazione è raccontato con una cura di dettagli che danno l’idea di immagini. Fanno in modo che gli attimi narrati prendano forma e sostanza.

Una mappa del tesoro che sembra essersi materializzata come in un sogno dà l’inizio di questa avventura. Un viaggio che conduce all’Ultimo Guardiamo di Tenerife, un’isola minuscola distante tre miglia dalla costa delle Canarie.

Un faro in disuso, affascinante ma ormai vecchio, sostituito dalla nuova tecnologia. Un unico uomo ad abitare quell’isola, un pappagallo parlante e un mistero…

Come si fonderà la sua storia con quella di una clochard giovane, un pescatore vecchio, un’illustratrice e un ristoratore?

Commento libro

Il senso di colpa porta i protagonisti di questo romanzo a ricercare pace, forse risposte e redenzione rifugiandosi nella solitudine. Una fuga come strappo da una società che delude, che emargina, esclude.

Tanti temi di spessore, tante riflessioni che vengono portate alla luce sugli argomenti trattati, tra cui la violenza sulle donne, interessanti le contestualizzazione e i personaggi con cui si crea una bella empatia.

“Canarian blues” è stata una piacevole scoperta.
Leggi la recensione dell’altro romanzo di Gianluca Piattelli: “Diversità splendore”.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.