Trama e recensione libro “Catàmmari catàmmari Nel fondo del pozzo” di Angela Rosauro

Citazione “Lei vuole dare un’anima al mito, ha detto...a qualsiasi costo? Anche se quest’anima non è candida né virtuosa né coraggiosa? Anche se significa scendere ‘nto funno do pozzo?”

“Catàmmari catàmmari Nel fondo del pozzo” di Angela Rosauro: il cambiamento è possibile

“Catàmmari catàmmari Nel fondo del pozzo” di Angela Rosauro è un romanzo di grande intensità. Un libro che smuove gli animi con la potenza che sanno avere le storie ricche di significato.

Protagonista indiscussa del libro è Rosamaria, una donna che pur avendo tutto nella città che l’ha accolta, Milano, ritorna in Sicilia. È come se quello che ha non le bastasse, come se non avesse ancora trovato il suo posto nel mondo. Come se la sua identità non fosse ancora totalmente definita. Deve scoprire chi è e cosa vuole.

Lascia tutto quello che ha, anche un fidanzato, per ritrovare le sue origini. Con il ritorno a casa, alla terra tanto amata, ma anche detestata, ritrova anche se stessa.

La vita in alcuni casi la conduce per mano e in altri la spinge a guardarsi dentro, fino in fondo, a mettersi alla prova. È proprio nella parte più profonda di se stessa che si riottiene. Non dopo aver affrontato un cammino arduo, dopo aver dovuto guardare la parte più oscura di sé e aver affrontato il dolore, la violenza, la mafia e la paura.

Ciò avviene nel momento in cui Adriana si confessa con lei, dicendole che il suo fidanzato la costringe a prostituirsi. Rosamaria, presa dal lavoro per l’azienda di famiglia sembra inizialmente non dare il giusto peso alle sue parole. Quando Adriana si uccide, Rosamaria viene completamente schiacciata dai sensi di colpa e dalla rabbia. Così decide di vendicarla diventando un simbolo della lotta alla mafia e colei che è dalla parte delle donne vittime di soprusi.

Commento libro di Angela Rosauro

“Catàmmari catàmmari Nel fondo del pozzo” è un romanzo che invita a vivere giorno per giorno, inciampando, rialzandosi, soffrendo, amando, perdendo e recuperando… persino tornando.

Un libro potente, pieno di contraccolpi che danno ancora più forza alla storia raccontata con grande trasporto da Angela Rosauro.

Non si parla solo di mafia, di prevaricazioni e sopraffazioni, si affronta anche il tema del cambiamento, della vendetta, della ricerca di giustizia, dell’importanza di ritornare alle proprie origini, di mettere radici.

Leggendo “Catàmmari catàmmari Nel fondo del pozzo” si entra in contatto con la parte più profonda della protagonista. Che viene ritratta nella sua integrità, nella sua complessità e totalità.

Rosamaria è una donna dalle tante sfumature, una donna che appare in certi momenti fragile, in altri una persona forte, determinata e coraggiosa.

Il libro di Angela Rosauro è potenza pura… in cui la protagonista non si crede un eroe, nonostante lo sia, ma una persona comune.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.