Note di PNL
Note di PNL

Classifica libri luglio 2017 – Top ten 2017 di Feltrinelli

Classifica dei libri più venduti a luglio 2017 su Feltrinelli.it.
Portland_citta_dei_dannati
Classifica libri luglio 2017 – Top ten 2017 di Feltrinelli

Prezzo: € 18,50

Quali sono i libri più venduti di luglio 2017 per Feltrinelli? Classifica e top ten

La classifica dei libri più venduti della settimana sono diversi da sito a sito, se confrontiamo la top ten di Feltrinelli, IBS, Libraccio e Mondadori, solo per prenderne alcuni di esempio, ci troveremo con classifiche differenti.

Per questo dopo avervi presentato la classifica dei libri più venduti sul sito IBS.it vi proponiamo la top ten presente questa settimana su Feltrinelli. Troviamo sicuramente dei romanzi presenti in entrambe le classifiche, come Rondini d’inverno di Maurizio de Giovanni e La strega di Camilla Lackberg, ma molte sono le novità che hanno scalato la classifica inserendosi ai primi posti.

Andiamo quindi a vedere quali sono i romanzi migliori, libri da leggere e i bestseller di questa settimana per Feltrinelli.

Sul nostro sito potete conoscere la top ten di questo fine luglio 2017, ma anche leggere le trame e i commenti lasciati dai lettori per capire verso quale libri leggere quest’estate sotto l’ombrellone.

Classifica romanzi luglio 2017 – I dieci migliori libri di luglio 2017 per Feltrinelli

Al primo posto della classifica di Feltrinelli troviamo il vincitore del Premio Strega 2017 Paolo Cognetti con il libro Le otto montagne pubblicato dalla casa editrice Einaudi, di cui è possibile leggere anche la recensione scritta dalla redazione di Recensione Libro.it

Al secondo posto il libro Avanti Perché l’Italia non si ferma dell’ex Premier Matteo Renzi. Il libro è stato pubblicato, con grande successo nelle vendite, da Feltrinelli.

Al terzo posto l’ultimo romanzo Rondini d’inverno dello scrittore napoletano Maurizio de Giovanni che vede protagonista, forse ancora per poco come annunciato dall’autore che prevede la fine della serie nel 2019, il commissario Ricciardi. Anche del giallo di De Giovanni è presente la recensione.

Di seguito troviamo gli altri libri presenti nella top ten dei libri più venduti della settimana secondo Feltrinelli dalla quarta alla decima posizione.

La rete di protezione di Andrea Camilleri
L’ordine del tempo di Carlo Rovelli
Donne che comprano fiori di Vanessa Montfort
La strega di Camilla Lackberg
Dieci piccoli infami di Selvaggia Lucarelli
La vita in due di Nicholas Sparks
Divorziare con stile di Diego de Silva

Le otto montagneTrama dei primi tre libri in classifica di vendita per Feltrinelli

Le otto montagne di Paolo Cognetti

Pietro è un ragazzino di città, solitario e un po’ scontroso. La madre lavora in un consultorio di periferia, e farsi carico degli altri è il suo talento. Il padre è un chimico, un uomo ombroso e affascinante, che torna a casa ogni sera dal lavoro carico di rabbia. I genitori di Pietro sono uniti da una passione comune, fondativa: in montagna si sono conosciuti, innamorati, si sono addirittura sposati ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo. La montagna li ha uniti da sempre, anche nella tragedia, e l’orizzonte lineare di Milano li riempie ora di rimpianto e nostalgia. Quando scoprono il paesino di Grana, ai piedi del Monte Rosa, sentono di aver trovato il posto giusto: Pietro trascorrerà tutte le estati in quel luogo “chiuso a monte da creste grigio ferro e a valle da una rupe che ne ostacola l’accesso” ma attraversato da un torrente che lo incanta dal primo momento. E li, ad aspettarlo, c’è Bruno, capelli biondo canapa e collo bruciato dal sole: ha la sua stessa età ma invece di essere in vacanza si occupa del pascolo delle vacche. Iniziano così estati di esplorazioni e scoperte, tra le case abbandonate, il mulino e i sentieri più aspri. Sono anche gli anni in cui Pietro inizia a camminare con suo padre, “la cosa più simile a un’educazione che abbia ricevuto da lui”. Perché la montagna è un sapere, un vero e proprio modo di respirare, e sarà il suo lascito più vero: “Eccola li, la mia eredità: una parete di roccia, neve, un mucchio di sassi squadrati, un pino”. Un’eredità che dopo tanti anni lo riavvicinerà a Bruno.

Avanti Perché l’Italia non si ferma di Matteo Renzi

È stato l’uomo chiave della politica italiana degli ultimi anni. Ha guidato un governo che ha varato molte riforme e su una, quella costituzionale, è caduto. Alla guida del Partito democratico ha ottenuto alle elezioni europee del 2014 uno dei più brillanti risultati elettorali della storia politica italiana, ma anche una bruciante sconfitta referendaria nel 2016, che lo ha portato a dimettersi da presidente del Consiglio e da segretario nazionale. Nella primavera del 2017 quasi due milioni di italiani lo hanno rieletto alla guida del PD. In questo libro Renzi parla della difficoltà di cambiare le cose ma anche dell’orgoglio di provarci. Degli errori e dei passi falsi ma anche dei risultati ottenuti e delle sfide aperte. Racconta aneddoti inediti dei mille giorni a Palazzo Chigi ma anche le proposte politiche per l’Italia dei prossimi anni, dalla battaglia per cambiare l’Europa fino all’introduzione dell’assegno universale per i figli; dal numero chiuso per l’immigrazione agli investimenti in cultura e periferie; dalla lotta per il lavoro fino alla sfida ambientale e ai progetti di bonifica del paese.

Rondini d’inverno di Maurizio De Giovanni

Il Natale è appena trascorso e la città si prepara al Capodanno quando, sul palcoscenico di un teatro di varietà, il grande attore Michelangelo Gelmi esplode un colpo di pistola contro la giovane moglie, Fedora Marra. Non ci sarebbe nulla di strano, la cosa si ripete tutte le sere, ogni volta che i due recitano nella canzone sceneggiata: solo che dentro il caricatore, quel 28 dicembre, tra i proiettili a salve ce n’è uno vero. Gelmi giura la propria innocenza, ma in pochi gli credono. La carriera dell’uomo, già in là con gli anni, è in declino e dipende ormai dal sodalizio con Fedora, stella al culmine del suo splendore. Lei, però, così dice chi la conosceva, si era innamorata di un altro e forse stava per lasciarlo. Da come si sono svolti i fatti, il caso sembrerebbe già risolto, eppure Ricciardi è perplesso. Mentre il fedele Maione aiuta il dottor Modo in una questione privata, il commissario, la cui vita sentimentale pare arrivata a una svolta decisiva, riuscirà con pazienza a riannodare i fili della vicenda. Un mistero che la nebbia improvvisa calata sulla città rende ancora più oscuro, e che riserverà un ultimo, drammatico colpo di coda.

 

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!