Quantica
Quantica

Recensione Libro Cuore di pugile

Nel mio quartiere non puoi giudicare, devi solo scegliere da che parte stare e cercare di rimanere dalla parte giusta. Nero o bianco. Non ci sono vie di mezzo.
Radici d'infanzia Ali di vita
Recensione Libro Cuore di pugile

Prezzo: € 15,90

Di cosa parla Cuore di pugile di Cristina Zagaria

Protagonista del libro per ragazzi dai 12 ai 14 anni, Cuore di pugile – Una farfalla sul ring di Cristina Zagaria, è Irma Testa, campionessa di pugilato proveniente da Torre Annunziata soprannominata Butterfly per il suo modo leggero di muoversi sul ring.

Nel libro viene raccontato tutto il percorso sportivo di Irma Testa, dalla sua prima volta sul ring, al primo rifiuto, come se la boxe non fosse adatto a lei, fino alla realizzazione del sogno che l’ha portata alle Olimpiadi.

Nel libro Cuore di pugile non si parla solo di sport, ma viene raccontato in modo romanzato anche della sua vita, del suo approdo alle Fiamme Oro, del suo modo di essere e di agire, dei sacrifici che la giovane ha dovuto affrontare e del significato fondamentale che la boxe ha assunto per Irma Testa.

“Mi fanno male le gambe e le braccia sono pesanti, ma rimango, braccia alte e gambe piegate, davanti allo specchio a guardare il volto pallido del mio avversario. È una ragazzina insicura, insoddisfatta, che non sa quello che è né quello che vuole, che non ha mai fatto niente per sé, perché non ha mai pensato che fosse importante. Alzo i pugni per coprire il volto, ma gli occhi continuano a fissare la mia immagine riflessa.”

Al di là della storia narrata nel romanzo ciò che risalta maggiormente è la capacità di questa giovane donna di avere speranza e fiducia nel futuro. Irma aveva dei sogni e nonostante la paura, la fragilità e le difficoltà è riuscita a realizzarli. Grazie alla tenacia, all’allenamento e al carattere è stata in grado di giungere laddove si era prefissa di arrivare.

È proprio il messaggio l’aspetto più interessante del libro Cuore di pugile: la necessità di sperare sempre in qualcosa di meglio e la capacità di lottare per raggiungere i propri obiettivi. È fondamentale non smettere di sognare, mai, è questo che ci insegna Irma Testa, è questo che ci racconta Cristina Zagaria.

Come la stessa scrittrice afferma il destino non va accettato così come si prospetta dinanzi a noi, ma si costruisce giorno dopo giorno con sacrifici, rinunce e forza di volontà. Ma soprattutto è importante sapere che il destino si può cambiare.

Per questi valori di cui si parla nel libro, il romanzo è consigliato agli adolescenti, ma anche ai meno giovani che non devono smettere di ricordare quanto valgano i sogni.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.