Trama e recensione libro “Diario di una 13enne” di Silvia De Cave

Citazione “Devi amare sempre la vita, Sofia, anche quando ti sembra ingiusta e difficile. È il dono più prezioso che ci viene fatto.”
Compra su amazon.it

“Diario di una 13enne” di Silvia De Cave: la vita di un’adolescente e le sue esperienze

Nel libro “Diario di una 13enne” di Silvia De Cave, la protagonista 13enne si chiama Sofia.
Sofia è figlia unica, il padre è un brillante architetto, la madre svolge la professione di infermiera.
Frequenta l’ultimo anno di scuola media e trascorre la maggior parte del tempo con i compagni di classe. Amici che conosce sin dall’asilo e con i quali si ritrovano nelle piazze e nei giardinetti del piccolo paese di collina.
Uscendo insieme, parlando, ridendo e confrontandosi, nascono i primi batticuore.

La sua amica del cuore, Cri, inizia a nutrire la prima infatuazione amorosa per Marco.
Il nuovo arrivato, Giammy, il più bello della classe, comincia a creare confusione e piccoli screzi tra le ragazze.
Tutte vorrebbero uscire con lui.
Giammy, però, farà coppia fissa con Elena.

Tra vacanze natalizie, feste di Carnevale e ultima gita di fine anno, a Torino, la scrittrice Silvia De Cave ci racconta le piccole grandi conquiste quotidiane di Sofia.
Sofia, detta Spilla da Leo, è un’adolescente dai capelli biondi e dagli occhi chiari, ma ha ancora un fisico “acerbo”, non “sbocciato” come quello delle sue coetanee.

Oltre a essere in conflitto perenne con lo specchio, ha un carattere taciturno, poco socievole e ha la testa sempre tra le nuvole.
Le piace appartarsi e leggere, conoscere e vivere con la fantasia nuove vite e nuove realtà. Infatti il prossimo anno si iscriverà al liceo linguistico perché il suo sogno è svolgere una professione che le consenta di viaggiare.

Nella vita familiare si confronta spesso con la cugina, Ludo, che frequenta le superiori, e ha altre problematiche, o con il piccolo Tommy, suo cugino di sei anni, che per gioco le fa dichiarazioni di amore.

Il suo porto sicuro, il suo rifugio, il calore familiare lo avverte a casa dei nonni, dove può esprimersi liberamente, senza essere giudicata, ma…. solo accolta.

Commento libro

Con grande maestria nel “Diario di una 13enne”, la scrittrice Silvia De Cave snocciola le prime problematiche adolescenziali.
Problemi ancora allo stadio embrionale, sia in ambito scolastico, sia familiare, amicale che affettivo.

Tra incidenti in due sul motorino, senza casco, scherzi di cattivo gusto che sfociano nel bullismo, primi batticuore e tanti altri aneddoti si apre un diario. E si chiude con la consapevolezza che sradicarsi da un porto sicuro, la famiglia di origine, all’inizio provoca ebrezza e poi… da soli s’incontra molta difficoltà a planare nel grande cielo della vita.
Ma questa è un’altra storia…

Recensione libro scritta da Concetta Padula

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.