Quantica
Quantica

Recensione Libro Diario di una squilibrata

A 30 anni ci si sente padroni del mondo perché non si è né troppo giovani né troppo vecchi, si è giusti. Giusti per fare qualsiasi cosa. Poi penso che avere 30 anni ora, in questo momento storico, sia fico, contro tutto quello che dicono gli altri.
Recensione Libro Diario di una squilibrata

Prezzo: € 4,99

Di cosa parla Diario di una squilibrata di Clarissa Tornese

Una lettura divertente ed estrema quella del libro Diario di una squilibrata di Clarissa Tornese, ma anche una storia che conduce inevitabilmente alla riflessione.

Janis – il cui nome le è stato dato dalla madre, grande appassionata di Janis Joplin, – è una ragazza ormai adulta ma che dimostra molti meno anni di quelli che ha a causa di un carattere impulsivo che spesso la fa sembrare un’adolescente. Janis ha un diario in cui si racconta, quasi volesse tenere bene a mente i momenti peggiori della sua vita, quelli segnati dagli errori che ha commesso.

Scrive di sé e della sua esistenza catastrofica perché così le ha detto di fare la psicologa a cui si è rivolta per tirare le somme e fare spazio a qualcosa di meglio. Però Janis ha sopravvalutato la cura dello scrivere, perché non basta raccontarsi per risolvere i problemi, bisogna agire, scavarsi dentro e affrontare le paure.

“Nel momento in cui paghi tutti gli errori in prima persona, senza avere mai le spalle coperte, inizi a capire che è meglio aprire gli occhi alla svelta. Se inciampi ti rialzi, ma se non inciampi proprio è ancora meglio.”

È una ragazza senza punti di riferimento, irresponsabile, infantile, superficiale, che si rifugia nell’alcool, fuma continuamente e si dà alle relazioni di poco conto. Ha quest’atteggiamento per non guardare in faccia la realtà e dover poi agire di conseguenza, dando peso ai rapporti e ai propri sentimenti.

Come sempre avviene nei romanzi, ma spesso anche nella vita, il cambiamento accade nel momento in cui si fa un incontro speciale che rivoluziona tutto. Janis sarà costretta alla trasformazione, ma al lettore verrà da chiedersi se il cambiamento sarà in positivo o in negativo.

Alla fine Janis dovrà dare un senso alla sua vita, capire quale sia la strada giusta da intraprendere e non andare allo sbaraglio e senza meta come ha fatto fino a quel momento.

La protagonista del libro Diario di una squilibrata per quanto folle possa sembrare e per quanto si possa trovare in situazioni bizzarre, assomiglia a tanti giovani che si arrabattano in questa incerta modernità.

Con un linguaggio spudorato e una protagonista sfacciata, Clarissa Tornese ci racconta di vita vera, anche se riguarda solo parte dei giovani del 2017, cercando di mostrarci come sia complicato trovare la propria strada e quanto si debba lottare per non soccombere alle proprie fragilità.

Attraverso Janis ogni ragazzo che legge questo libro capirà che è inutile nascondersi, così come non serve fingere di non avere problemi per stare meglio, ma che è necessario guardare dritto negli occhi le avversità per affrontarle.

Diario di una squilibrata di Clarissa Tornese è un libro divertente, una lettura piacevole con una protagonista ingestibile che per lo stile di vita che ha fa arrabbiare, ma suscita anche tanta tenerezza e ci spinge a guardare alla realtà dei fatti.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.