Due metà di uno di Claudia Pompei: recensione libro

A lui le altre non interessavano, perché tutto quello che desiderava davvero era sempre stato nella stanza accanto alla sua. Lui la amava profondamente e chissà da quanto. Ne doveva aver sofferto moltissimo.
Tavino
Due metà di uno di Claudia Pompei: recensione libro

Prezzo: € 13,50

Trama, recensione e commento libro Due metà di uno di Claudia Pompei

Due metà di uno è la storia di un grande amore, proibito, tormentato, quasi impossibile. Un’opera in cui si respira tutta l’urgenza dell’amore, quello atteso e sognato.

Trama libro Due metà di uno di Claudia Pompei

Anna e Luca sono due splendidi bambini. La vita però gli ha tolto il padre prematuramente. Per fortuna la madre li ama più di qualsiasi cosa al mondo.

Crescendo però i pochi anni che separano i due fratelli accentuano la differenza tra di loro. Luca ama uscire la sera sino a tardi con gli amici e non condividere più le giornate con Anna. Freddo e distaccato si comporta in modo diverso. Anna ne soffre.

Luca ha scoperto di amare la sorella in maniera morbosa, quasi pericolosa, e quindi preferisce starle lontano. Anna quando lo scopre non sa come comportarsi. Da un lato non accetta e comprende il sentimento del fratello dall’altro non vuole stargli lontano.

La manovra

La voce di Anna, la voce di Luca con la voce della narratrice s’intrecciano e si sovrappongono nel breve romanzo di Claudia Pompei Due metà di uno.

Commento libro Due metà di uno di Claudia Pompei

Il tema trattato è scottante ma la scrittrice romana al suo debutto lo narra in maniera delicata e intimistica. Sullo sfondo della storia la madre di Anna e Luca, Caterina, con la sua sofferenza e la sua attenzione e comprensione verso entrambi i figli.

I dialoghi serrati tra i due fratelli – a volte di persona, a volte per telefono, – ci trasmettono tutto il dramma e l’emozione della situazione che si è creata ma sono anche e soprattutto momenti di totale outing e di rivelazioni di segreti inconfessati nella loro infanzia.

L’autrice, con grazia e consapevolezza, scende nei meandri più nascosti dei sentimenti, dove desiderio e pudore si rincorrono. Due spiriti affini, due destini legati, due anime unite, perché loro “Erano sempre stati, semplicemente, uno. Due metà che si ricongiungevano per non essere più separate, appagate e felici nella loro completezza”.

Recensione libro di Milena Privitera

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.