Trama e recensione libro “Eroi provvisori” di Bruno Maglia

Citazione “Era convinto che alla base di tutto ci fosse un piano preorganizzato per sbarazzarsi della parte più debole della popolazione, quella non produttiva o non più produttiva, che era un peso per le casse degli stati a causa delle pensioni e dell’alto costo sanitario che una persona malata o anziana comporta.”
Eroi provvisori
Compra su amazon.it

“Eroi provvisori” di Bruno Maglia: un romanzo dai grandi temi

“Eroi provvisori” di Bruno Maglia è un romanzo attuale, che prende spunto dalla situazione non ancora superata del Covid19.

La storia si svolge con grande trasporto iniziando da una superstizione legata all’anno bisestile, che uno dei protagonisti del libro ritiene dannoso. Date, numeri, ricordi e credenze gli rendono difficile non pensare che avrà dinanzi un periodo troppo complicato da affrontare.

Partendo da qui, i suoi figli, Angelica e Antonio, compiono un viaggio tortuoso tra le maglie di questa pandemia. Un viaggio arduo e chiarificatore vissuto durante il lungo periodo di attesa con il fiato sospeso. I giovani scovano, dopo tante ricerche, ripercorrendo la storia, mettendo assieme pezzi, seguendo la strada intrapresa da alcuni indizi, i responsabili del Covid e quali siano le cause del Coronavirus.

Utilizzando i protagonisti con eccellenti capacità narrative e approfondimenti interiori, Bruno Maglia riesce a parlare di vita, di momenti, di paure, di guerra vissuta dentro di sé, di fatica, di sentimenti.

Commento libro

Ricerche, approfondimenti, documenti, pensieri, ricostruzioni sono alla base di questo romanzo che percorre questo periodo di perdite, di lotta, di medici che non si risparmiano, di teorie del complotto e di negazionisti.

“Eroi provvisori” dà un altro punto di vista, lo fa dall’interno, forse azzardando? Sicuramente non a cuor leggero, dopo aver messo assieme parti, riflessioni, idee e aver creato un’indagine. Il potere, gli interessi, l’inevitabilità di ciò che è accaduto, la possibilità di poter fare qualcosa affinché non si arrivasse fino a qui sono alcuni dei temi centrali, a mio avviso, del romanzo.

Leggendo questo libro di Bruno Maglia davvero si riescono a ripercorrere, anche a livello emotivo, attimi che non dimenticheremo. I primi pensieri legati a questo virus sconosciuto che veniva da lontano, ma ci ha raggiunti in un attimo. Le sensazioni di impotenza che abbiamo vissuto. Il lavoro di medici che non si sono tirati indietro pur sapendo di mettere a rischio la loro vita. Fino ad arrivare qui.

E poi gli interessi economici, i giochi di potere, la restrizione della libertà. Tutto questo e molto altro ancora scaturisce dalla lettura di “Eroi provvisori”, un libro che smuove sensazioni e riflessioni, al di là della buona trama che coinvolge.

Quel che resta di questa storia è che gli eroi non spariscono, non riposano, non si nascondono, sono eroi per sempre, non sono provvisori.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.